Fabbri a Ferrara, sinistra non perdeva dal ’46

salvini_fabbri_art

Se a Reggio il centrosinistra mantiene la guida della città, nell’altro capoluogo di provincia dell’Emilia-Romagna chiamato al ballottaggio la sfida si è conclusa con un cambio di rotta storico: a Ferrara, infatti, dove dal 1946 aveva sempre governato una giunta di centrosinistra, il nuovo sindaco è Alan Fabbri, consigliere regionale della Lega ed ex candidato presidente della Regione per il centrodestra alle elezioni del 2014.

Domenica 9 giugno, nel secondo turno delle elezioni amministrative nella città estense, il leghista (appoggiato da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, lista civica Ferrara Cambia e Rinascita Socialdemocratica – Ferrara Civica) si è imposto nettamente – con il 56,7% dei voti – sul candidato del centrosinistra Aldo Modonesi, assessore ai lavori pubblici, alla mobilità e alla sicurezza urbana nella giunta uscente guidata dal sindaco Tagliani, fermatosi invece a quota 43,3%.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu