Al via i centri estivi negli 8 Comuni dell’Unione Bassa reggiana

punti di vista copia

Aprono lunedì 15 giugno e si svolgeranno fino al 31 luglio in tutti gli otto comuni dell’Unione Bassa Reggiana i centri estivi indirizzati ai bambini delle scuole comunali dell’infanzia di Boretto, Brescello, Guastala, Luzzara, Novellara, Poviglio e Reggiolo e della primaria e secondaria di primo grado di Gualtieri e Reggiolo.

In seguito al bando uscito a fine maggio, sono arrivate complessivamente 200 domande di iscrizione, con un overbooking per il campo giochi di Reggiolo e alcuni posti ancora disponibili nel campo giochi di Gualtieri (bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni). Qualche posto anche nei servizi 3-6 anni della scuola dell’infanzia, per i quali dal 15 giugno uscirà un nuovo avviso pubblico aperto anche a chi non ha entrambi i genitori al lavoro.

“Con questo avviso – afferma Camilla Verona, presidente dell’Unione Bassa Reggiana – si vuole dare risposta a coloro che, in una prima fase, non hanno potuto presentare domanda. In prima battuta, infatti, abbiamo voluto dare una risposta alle esigenze delle famiglie che si trovano in situazioni di fragilità o che, per ragioni lavorative, hanno necessità di un supporto nella gestione familiare. Ora cerchiamo di rispondere anche alle esigenze educative, altrettanto importanti”.

Inoltre, continua la presidente Verona, “se la Regione aprirà ai nidi, saremo già pronti con un bando dedicato ai soli nati 2017. Il servizio partirà il 29 giugno proseguendo per tutto il mese di luglio”.

Da lunedì prossimo, quindi, bambine e bambini della scuola dell’infanzia e della primaria di primo e secondo grado potranno usufruire dei servizi estivi che saranno organizzati come segue:

SCUOLA DELL’INFANZIA – SERVIZI 3-6 ANNI

“L’organizzazione della giornata, dalle 8.00 alle 16.00 – spiega Silvia Ronchetti, direttrice dell’Azienda Servizi Bassa Reggiana – ripercorre e ripropone la quotidianità che bambine e bambini hanno già sperimentato durante l’anno scolastico pre-Covid, in continuità con i valori pedagogici che da sempre sostengono i nostri servizi comunali nelle scuole dell’infanzia dell’Unione Bassa Reggiana, coniugati con le necessità e le sfide che la situazione odierna impone. In particolare, verranno sperimentati i valori della relazione e del piccolo gruppo, insieme alle potenzialità degli spazi aperti, un aspetto che caratterizza da anni l’approccio educativo 3-6 anni nelle nostre scuole e che, in questa situazione, potrà vedere nuove articolazioni e arricchimenti”.

Per garantire la massima sicurezza, il momento del saluto fra bimbi e famigliari avverrà in modo scaglionato all’esterno della sezione di riferimento, senza che gli adulti accedano alla struttura. Tutta la quotidianità sarà scandita da costanti e frequenti momenti dedicati all’igiene, alla cura e al lavaggio delle mani e alla igienizzazione di spazi e materiali.

“In caso di accoglienza di bambini con disabilità – specifica Ronchetti – vi sarà una figura educativa aggiuntiva nel rispetto del rapporto 1:1 adulto/bambino, come indicato nel decreto governativo. La bambina o il bambino disabile (e la relativa figura educativa) verranno comunque affiancati al gruppo per offrire esperienze di relazione e inclusione attraverso attività, dialoghi e giochi rispettosi delle diverse individualità”.

CAMPO GIOCHI – SERVIZI 6-12 ANNI

I campo giochi di Reggiolo e Gualtieri sono servizi extrascolastici gestiti da qualche anno dall’Azienda Servizi Bassa Reggiana in conformità con quanto stabilito dal Regolamento dei servizi integrativi presso i plessi degli istituti comprensivi dell’Unione dei Comuni. Sono rivolti a bambini/e e ragazzi/e della scuola primaria e alle classi prime e seconde della scuola secondaria di primo grado.

Anche in questo caso, l’equipe educativa ha progettato spazi, modalità organizzative e proposte educative seguendo le linee guida per la gestione dei servizi estivi del Governo e i protocolli regionali per l’emergenza Covid.

I campo giochi si terranno presso il Parco Salici di Reggiolo e presso la scuola primaria di Gualtieri e accogliendo bambini e ragazzi della scuola primaria e secondaria di I grado dalle 8.00 alle 17.00. In base alla fascia d’età, i bambini saranno divisi in sottogruppi ai quali verranno proposte diverse esperienze, tra le quali:

– attività ludico-ricreative, che comprendono il gioco educativo e il gioco libero per rafforzare autonomie cognitive e relazionali e interiorizzare le regole sociali, attivando strategie di problem solving.

– atelier e laboratori espressivi, che coinvolgono la dimensione corporea, cognitiva, affettivo- relazionale.

– attività sportive, proposte per gli innumerevoli benefici che il movimento fisico apporta e come linguaggio universale che unisce i bambini/e e i ragazzi/e, superando differenze culturali, religiose, sociali e linguistiche.

Gioco e sport rappresentano una parte importante di ogni programma del campo giochi e sono proposti in collaborazione con le associazioni e le società sportive del territorio.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu