Al teatro Valli di Reggio violoncello e pianoforte tra Schumann e Mendelssohn

Annika TreutlerFoto: Stefan Hoederath

La Stagione dei Concerti della Fondazione I Teatri porta domenica 13 marzo (ore 20.30) sul palco del Teatro Municipale Valli Julia Hagen, violoncello e Annika Treutler, pianoforte musiciste che, nonostante la giovane età, sono ormai da anni presenti sulla scena musicale internazionale, ospiti di numerose e importanti stagioni concertistiche grazie anche ai tanti premi e riconoscimenti ottenuti in diversi concorsi internazionali.
Il programma prevede Phantasiestücke, op.73 e Adagio e Allegro, op.70 di Schumann e la Sonata n.1 in si bemolle maggiore, op.45 e la n.2 in re maggiore, op.58 di Mendelssohn.

Questo concerto si muove tra due tendenze distinte e complementari del romanticismo tedesco, raffigurate da due compositori, tra loro amici: queIlo misurato e classico di Mendelssohn e quello sperimentale e inquieto di Schumann. Due modi, due mondi che si rispecchiano l’uno nell’altro: le sonate di Mendelssohn, coerenti con le forme codificate – frutto di un musicista con una vita ricca di successi e quindi visto come “classico” – e i pezzi di Schumann, liberi e irriducibili fin dal titolo a qualsiasi forma storica – frutto dell’opera dell’uomo che incarna il prototipo dell’artista romantico tormentato e che morirà in un ospedale psichiatrico. E tuttavia due figure moderne, per i contemporanei, entrambi determinati a svolgere la loro attività senza scendere a compromessi con le mode e perseguendo un alto ideale di arte.

Domenica 13 marzo 2022, ore 20.30
Teatro Municipale Valli
Julia Hagen, violoncello
Annika Treutler, pianoforte

Robert Schumann, Phantasiestücke, op.73
Felix Mendelssohn, Sonata n.1 in si bemolle maggiore, op.45
Robert Schumann, Adagio e Allegro, op.70
Felix Mendelssohn, Sonata n.2 in re maggiore, op.58



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu