Zingaretti: premier ammette fallimento

zinga_berl

“Conte ha ammesso il fallimento del suo governo come noi denunciamo da settimane. Tutto questo ha un costo immenso per il Paese. Più debiti, meno crescita, meno lavoro, meno investimenti. Il governo ha reso più poveri milioni di italiani” scrive su twitter il segretario del Pd, Nicola Zingaretti. Sarcastico l’ex premier Gentiloni: “La differenza impalpabile tra un ultimatum, un penultimatum e una resa”, scrive su twitter, dopo la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte.

Berlusconi: si faccia da parte. “Chiediamo al presidente Conte di prendere atto della situazione e del risultato elettorale delle Europee e di farsi da parte per consentire la creazione di un governo che sia espressione della maggioranza e dell’anima degli italiani, di un governo cioè di centro-destra”. Lo afferma su Facebook Silvio Berlusconi, presidente di Forza Italia, commentando l’intervento del presidente del Consiglio. “Se questo non fosse possibile – aggiunge – con gli attuali assetti del Parlamento, siamo naturalmente pronti a elezioni anticipate che, ne siamo certi, il centrodestra unito vincerebbe sicuramente”.

Meloni: alle prese col gioco del cerino. “Governo alle prese con il ‘gioco del cerino’ tra Conte, Lega e M5S per vedere a chi affibbiare la responsabilità di far cadere il governo prima di dover affrontare la legge di Bilancio. Lo avevamo purtroppo previsto, quando già nel 2018 denunciavamo che il governo non sarebbe stato in grado di affrontare la nuova legge di Bilancio per le spese insensate sostenute e per la mancanza di una strategia di crescita economica”. Lo scrive su Facebook la presidente di Fdi Giorgia Meloni, che aggiunge: “Conte e i partiti di maggioranza, se intendono essere credibili nella loro esperienza, dicano come intendono impedire l’aumento di Iva e accise e dove pensano di trovare i 40 miliardi necessari per la legge di Bilancio, al netto delle priorità che i partiti di maggioranza hanno elencato negli ultimi giorni. Questo interessa agli italiani, non i giochi di palazzo”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu