Un Frecciarossa contro violenza alle donne

fracciarossa

“Io non resto a guardare”. È il messaggio che il Gruppo FS vuole lanciare in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che si celebra dal 1999 ogni 25 novembre. Lo fa attraverso un treno Frecciarossa di Trenitalia che si tinge in parte di arancione grazie ad una illustrazione sulla livrea in cui una donna utilizza il gesto internazionale per segnalare la violenza domestica. Una mano che mostra quattro dita per poi chiudersi in un pugno è un gesto silenzioso che può salvare la vita ma non deve, e non può, rimanere nell’indifferenza generale, per questo è necessario non restare a guardare e “agire per essere una rete forte”. Il Frecciarossa con la speciale livrea viaggerà fino alla fine dell’anno sulle principali linee servite dall’alta velocità.

Nel 2021, secondo i dati forniti dall’Istat, sono stati 139 gli omicidi commessi in una relazione di coppia o in famiglia e cento di queste vittime erano donne. Cosa può fare ognuno di noi per contrastare la violenza di genere? E qual è il ruolo delle grandi aziende nel diffondere temi e campagne a favore della prevenzione? Sì, perché sensibilizzazione e prevenzione sono alla base di ogni azione a contrasto di qualsiasi forma di violenza e discriminazione. Questo il Gruppo FS lo sa, per questo è da sempre impegnato nel diffondere inclusione e valorizzazione delle diversità e nella promozione di best practice per un impegno concreto e duraturo, non solo per il 25 novembre.

«L’impegno del Gruppo FS verso la parità di genere e per l’eliminazione della violenza contro le donne è concreto e costante. Ci impegniamo per fare prevenzione, creare cultura e per sostenere le donne che si trovano in condizioni di difficoltà. Mi riferisco agli Help Center ospitati nelle nostre strutture e gestiti direttamente da associazioni che hanno per missione il supporto e l’intervento nei confronti di donne in stato di difficoltà o vittima di violenza, ma anche alla nostra campagna di innovazione sociale Women in Motion che ci ha permesso, dal 2017 ad oggi, di portare l’esperienza delle nostre colleghe e colleghi nelle scuole del Paese dove abbiamo incontrato circa 17.500 studentesse e studenti per dire loro che il talento non ha genere. Oggi con questa campagna dedicata alla Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne ribadiamo questo impegno attraverso un messaggio chiaro che vogliamo arrivi, grazie a questo speciale treno, a quante più persone possibili» ha dichiarato Anna Maria Morrone, Responsabile Organization & People Development del Gruppo FS.

#iononrestoaguardare è anche una campagna interna di people engagement. I dipendenti del Gruppo FS potranno condividere una loro foto con un indumento o un oggetto di colore arancione a sostegno dell’iniziativa e a testimonianza dell’impegno di ciascuno contro la violenza di genere.

In occasione dell’Orange day, come spesso viene definita la giornata internazionale visto che proprio l’arancione è il colore scelto da UN Women come simbolo di un futuro senza violenza sulle donne, il Gruppo FS ha preso parte anche a 4 Weeks 4 Inclusion, la maratona di eventi per diffondere la cultura dell’inclusione in programma fino al 6 dicembre. Per il Gruppo FS Maria Annunziata Giaconia, AD di Mercitalia Rail, ha partecipato al webinar Le carte giuste per partire: azioni contro la violenza, un confronto aperto su come prevenire e contrastare ogni forma di molestia contro il genere femminile e, contestualmente, imparare a riconoscere in tempo i segni di discriminazioni.

La violenza contro le donne si combatte anche a teatro. Negli spazi di un ex magazzino merci di FS, oggi diventati il Teatro Binario di Cotignola in provincia di Ravenna, andrà in scena il 26 novembre il docu/racconto Doppio Taglio. Come i media raccontano la violenza sulle donne.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu