Saman cittadina onoraria di Berceto

saman-abbas_22

Il Consiglio Comunale di Berceto ha conferito la cittadinanza onoraria a Saman Abbas, la 18enne pakistana scomparsa alla fine di aprile da Novellara (Bassa reggiana) che gli investigatori sono convinti sia stata uccisa dai familiari dopo avere rifiutato e denunciato un matrimonio combinato.

Il Consiglio comunale del paese della montagna parmense ha così spiegato la scelta: “Attribuire la cittadinanza onoraria a Saman Abbas vuole significare far emergere problemi enormi che coinvolgono il nostro Paese. L’Italia negli ultimo 50 anni ha fatto passi da gigante, seppur insufficienti, nei diritti civili, nei diritti del mondo femminile. Il pericolo, visto il numero spropositato di femminicidi, è di rimpolpare una cultura retrograde che avevamo, nei confronti della parità femminile e nel rispetto della donna.

Il Consiglio intende contrastare “le usanze tribali di diverse Comunità immigrate in Italia con l’applicazione delle nostre Leggi: sono le Leggi Italiane che debbono essere rispettate, insieme alla Costituzione, da parte di tutti coloro che abitano in Italia“. “Saman Abbas – prosegue la nota – ha tentato di avvalersi di queste Leggi ma non siamo stati capaci, perché non è semplice, di farle rispettare, in questo caso, dalla sua famiglia. Resta il sacrificio e il coraggio di una ragazzina che è stata immolata sull’altare della negazione, a una donna, della libertà
E’ un onore attribuire la cittadinanza onoraria del Comune di Berceto a Saman Abbas. Un onore e un monito. Mai più delitti come questo”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu