Sabato ritorna Bike Night Emilia-Romagna

bike_night1

Dopo una notte infinita, riaccendiamo la luce: tornano le Bike Night, le pedalate notturne di Witoor che ogni anno portano sulle più belle ciclabili d’Italia migliaia di ciclisti. L’unico evento a due ruote che mescola pubblici diversi, per chi vuole pedalare a qualsiasi ora del giorno, non ha paura del buio, vuole scoprire un modo nuovo di viaggiare. La settima edizione del tour delle Bike Night ritorna dopo la sosta forzata nel 2020 a causa della pandemia, scegliendo di partire come sempre da Ferrara, sabato 26 giugno, con i 100km da mezzanotte all’alba fino al mare, e proseguendo a Milano e Udine in luglio.

Dopo l’annullamento nel 2020 a causa del Coronavirus, Bike Night riparte proprio dalla città dove tutto è iniziato, Ferrara: la bici vuole essere uno dei simboli della ripartenza. L’emergenza della pandemia tuttora in corso ha costretto l’organizzazione a rivedere gli allestimenti, che saranno essenziali per garantire distanziamento e il rispetto delle norme anti-Covid. L’attesa inizierà in piazza Trento e Trieste, nel cuore di Ferrara, sabato 26 giugno alle ore 21.00, con lo stand segreteria per le nuove registrazioni e il ritiro pacco-iscrizione. Ogni iscritto dovrà consegnare l’autocertificazione Covid-19 firmata e sarà sottoposto alla misurazione della temperatura. Inizierà poi l’attesa del via, fissato come sempre a mezzanotte del sabato.

Confermato il percorso da Ferrara al mare: si parte a mezzanotte nel centro storico in piazza Trento e Trieste, passando davanti al Castello Estense e lungo Corso Giovecca, per poi dirigersi verso la ciclovia Destra Po. Previsti tre ristori: a Ro, Serravalle e a Santa Giustina. Arrivo all’alba sul mare, al Bagno Ristoro a Lido di Volano, con docce e colazione. Nella tappa ferrarese si vede ogni tipo di mezzo a due ruote senza motore: bici da città, da corsa, gravel, mtb, tandem, e-bike, risciò, footbike, bici reclinabili, ovomobili. Partecipano anche persone con disabilità visiva o motoria. Sarà sempre garantita assistenza medica e meccanica ai partecipanti.

La Bike Night Emilia-Romagna è ormai diventata l’evento in bici non competitivo che coinvolge più partecipanti in regione. Il progetto ideato, organizzato e prodotto da Witoor, è una vera e propria ‘festa della bici’, grazie al percorso su pista ciclabile e a una formula, 100km con partenza a mezzanotte e arrivo all’alba, che regala un’esperienza unica a ogni tipo di ciclista. Un evento ormai diventato un “classico” in città e in regione, che ha infiammato la passione per la bici: in sole tre settimane di apertura iscrizioni, ritardata a causa dei divieti per la pandemia, si sono iscritti quasi 1000 persone. Bike Night per la provincia di Ferrara è una vera e propria tradizione, una festa annuale che richiama allenati e chi invece vuole tentare “la sfida della vita” sui 100km di notte. E la risposta del territorio è come sempre unica: senza il sostegno e la collaborazione dei partner e dei volontari Bike Night Emilia-Romagna non sarebbe possibile. Alla partenza i volontari di Witoor Sport e UISP Ferrara gestiranno le operazioni di misura temperatura e disposizione nelle griglie di partenza per garantire il distanziamento. Il primo ristoro a Ro sarà gestito da UISP Ferrara e i volontari della Protezione Civile di Riva del Po, quest’ultimi presenti anche a Serravalle, al secondo ristoro alla Fabbrica dell’Acqua, per garantire il rispetto del percorso ‘obbligato’ dei ristori che saranno rigorosamente monoporzione. Il terzo ristoro sarà all’Osteria del Delta a Santa Giustina, infine l’arrivo a Lido di Volano è confermato al Bagno Ristoro. Sempre nel rispetto delle norme Covid: i partecipanti saranno invitati a consumare la colazione in spiaggia, accessibile gratuitamente (insieme alle docce) fino alle 8.30 di domenica 27. I pullman di rientro viaggeranno al 50% della capienza, e saranno ben tre per turno. Determinante il sostegno delle imprese del territorio anche per i ristori: Confagricultura conferma il suo supporto a Bike Night e anche quest’anno offrirà prodotti del territorio (frutta e non solo), mentre i rifornimenti saranno garantiti anche grazie al contributo di Despar Ferrara.

Il tour delle Bike Night riparte proprio da dove sono nate, a Ferrara: «Per Witoor è come una rinascita, dopo un’intera annata senza eventi – spiega Simone Dovigo, presidente Witoor – e anche nel 2021 le incertezze da affrontare sono tante, ma quest’anno non volevamo mancare e abbiamo voluto in tutti modi proporre almeno tre date del tour, soprattutto la storica data in Emilia-Romagna, che ogni anno raduna un migliaio di ciclisti di tutti i tipi: agonisti, meno allenati, famiglie, singoli e coppie». Significativa la presenza femminile, con oltre il 25%, superiore alla media per eventi di questo tipo. «È anche grazie alla Bike Night che si promuove il territorio ferrarese offrendo un’esperienza unica da ricordare e raccontare agli altri». «L’attenzione alla sicurezza e alle norme anti-Covid, grazie alla preziosa consulenza dello Studio Sigfrida, sarà massima – prosegue Dovigo –, a costo di sacrificare gli eventi collaterali che caratterizzano il villaggio partenza, ma gli effetti speciali delle Bike Night Witoor sono sempre stati i partecipanti stessi e l’intreccio delle loro storie, e quest’anno ancora di più ci concentreremo sulle loro emozioni e le sorprese di una notte in viaggio in bici».

A testimoniare il valore fortemente simbolico della ripartenza del movimento ciclistico non soltanto competitivo, sarà ospite alla partenza a Ferrara Davide Cassani, ct della Nazionale di Ciclismo e presidente APT Servizi Emilia-Romagna. Cassani porterà il suo saluto ai partecipanti e darà il via alla Bike Night a mezzanotte, celebrando la rinascita della bici su cui la Regione Emilia-Romagna sta investendo come elemento imprescindibile nella strategia di promozione turistica del territorio.

Un evento come Bike Night non poteva che nascere a Ferrara, città che della bicicletta fa un modo di divere. «Anche il ritorno della Bike Night è un segnale di rinascita – dice il sindaco di Ferrara Alan Fabbri -. Ci è mancata questa manifestazione di prim’ordine, giunta alla settima edizione, partecipata ed esportata anche in altre città, che richiama pubblico e appassionati anche da fuori provincia e che nasce dalla bella idea e iniziativa di Simone Dovigo. Un evento nel cuore di Ferrara, città della bicicletta che quest’anno abbiamo celebrato anche con il transito e la partenza di corse agonistiche di eccellenza, come il Giro d’Italia e la Adriatica Ionica race. Tornare a pedalare dal tramonto all’alba, dal cuore della nostra città fino al mare, mai come quest’anno sarà affascinante e carico di significati. Grazie agli organizzatori, ai partner e a tutti i collaboratori. Grazie a un ospite d’eccezione come Davide Cassani, siamo onorati di averlo nuovamente con noi». «È un’emozione poter tornare a pedalare insieme, in questa festa della bici che quest’anno celebra il ritorno e la ripartenza. Sosteniamo convintamente questo importante evento – dice l’assessore Matteo Fornasini -. La Bike Night raccoglie infatti l’anima di Ferrara e del suo territorio, il cicloturismo, che consente di vivere in pienezza la città, gli itinerari, il fiume, la Destra Po, gli scenari unici. È un appuntamento che porta visitatori, turisti e appassionati ed è un’occasione per far scoprire la città. E la presenza di Cassani conferma l’attrattività, la qualità e il potenziale di questo evento».

La Bike Night riesce così a promuovere la mobilità sostenibile unendo appassionati autentici, dimostrando il potenziale di un percorso cicloturistico come la Destra Po di cui ricorre il ventennale proprio nel 2021: «è una ciclabile che se dotata di servizi, come avviene durante la Bike Night con assistenza meccanica e medica, ristori e transfer, riesce a calamitare centinaia di persone». «La Bike Night Emilia-Romagna anno dopo anno ha aumentato i suoi iscritti, dai 200 nel 2014 agli oltre 1000 del 2019 (3000 sull’intero tour) – conclude Dovigo – affermando nel panorama di eventi ciclistici un modo autentico di andare in bici. Quello che non si vede con gli occhi lo si può percepire con gli altri sensi: e grazie al suo fascino, la Bike Night è riuscita a crearsi un proprio pubblico trasversale, capace di unire ciclisti allenati con persone più inesperte che proprio con Bike Night iniziano ad appassionarsi e a viaggiare in bici». Tutti animati da una «passione che non dorme mai».

Ritrovo dalle ore 21.00 in piazza Trento e Trieste
Partenza ore 24.00 a Ferrara, arrivo all’alba al Bagno Ristoro (Lido di Volano, FE)
Iscrizioni aperte online su witoor.com/bike-night. Per tutti coloro che si erano già iscritti nel 2020, l’iscrizione è automaticamente traslata al 2021. Per informazioni contattare la segreteria via email all’indirizzo info@bikenight.it o telefono al numero 3402611527.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu