Rivendeva online biglietti aerei e di treni AV comprati con una carta clonata a un pensionato reggiano: denunciato

carta di credito

I carabinieri della stazione di Reggio Emilia Santa Croce hanno individuato e denunciato alla procura reggiana un 25enne residente a Marino, in provincia di Napoli, con l’accusa di frode informatica e indebito utilizzo di carta di credito: il giovane, secondo le indagini, era riuscito a impossessarsi dei dati della carta di credito di un pensionato di 75 anni residente a Reggio, con la quale aveva acquistato online biglietti ferroviari di treni ad alta velocità, biglietti del bus Fiumicino Express (che porta i viaggiatori agli aeroporti romani di Ciampino e Fiumicino) e biglietti aerei per tratte nazionali e internazionali, che poi il 25enne rivendeva – sempre online, in appositi siti di annunci – a un prezzo inferiore rispetto al reale costo del viaggio.

La vittima si è accorta delle spese anomale grazie all’analisi dell’estratto conto della sua carta di credito, sulla quale erano presenti addebiti non riconosciuti dall’uomo e quantificabili in oltre un migliaio di euro.

A quel punto, essendo la carta fisica ancora nella sua disponibilità, e non avendola mai smarrita né prestata a nessuno, il pensionato si è rivolto ai carabinieri della caserma di via Adua denunciando una possibile frode: i militari, attraverso le indagini, sono riusciti a risalire all’identità del 25enne campano, che operava da un paese della provincia di Roma e nei cui confronti erano nel frattempo stati trovati incontrovertibili elementi di responsabilità. Nei guai è finito anche un 31enne residente in provincia di Latina, che avendo acquistato dal 25enne uno dei biglietti aerei messi in vendita dal giovane è stato denunciato per ricettazione.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu