Reggio. Ok a convenzione Comune e Campus srl per la gestione del Mercato ortofrutticolo

consiglio_comunale_art

Il Consiglio comunale ha approvato – con 22 voti favorevoli (Pd, Più Europa, Immagina Reggio, Reggio è, Coalizione civica), 7 voti contrari (Lega Salvini premier, Fratelli d’Italia, Forza Italia) e 3 astenuti (M5S, Alleanza civica) – la delibera che rinnova e amplia la convenzione fra Comune di Reggio Emilia e Campus Reggio srl (partecipata interamente dallo stesso Comune) per la gestione del Mercato all’ingrosso ortofrutticolo. Contestualmente al rinnovo della convenzione, è stato approvato l’aggiornamento del Regolamento dei prodotti agricoli-alimentari sia freschi che trasformati, prodotti floricoli, piante e sementi, per la gestione dello stesso Mercato.

Con il voto di quest’oggi, viene quindi confermato il percorso di efficientamento e innovazione portato avanti da Campus Reggio srl e iniziato già nel 2018 quando il precedente gestore, la società Mapre srl, era stata incorporata in Campus srl. In base alla convenzione, la gestione del mercato viene affidata in house per i prossimi 10 anni: un periodo di tempo sufficientemente lungo per consentire di porre in essere azioni e interventi di medio e lungo periodo in grado di sviluppare e migliorare la gestione e il funzionamento del mercato.

“Il mercato all’ingrosso ortofrutticolo rappresenta un presidio strategico del territorio, un servizio pubblico di rilevanza economica in grado di valorizzare le risorse e le attività locali – ha detto l’assessora a Commercio e Attività produttive Mariafrancesca Sidoli – Ad oggi, infatti, circa il 50% dei prodotti trattati dal mercato ortofrutticolo sono costituiti da merci locali, prodotte nel territorio di Reggio e provincia e quindi a chilometro zero, diretti per la maggior parte a rifornire botteghe e negozi di vicinato, ristoranti locali, servizi mensa di scuole e associazioni, alimentando quindi un percorso virtuoso di economia circolare. In quest’ottica, il ruolo svolto dal mercato all’ingrosso è perfettamente in linea con le finalità proprie delle politiche comunali sul commercio, di promuovere e favorire le vocazioni del territorio in sinergia con gli attori locali.

“Grazie al rinnovo della convenzione per i prossimi dieci anni con la società Campus Reggio srl, una società a completa partecipazione pubblica con un bilancio sano e in equilibrio da sette anni a questa parte – ha aggiunto l’assessora Sidoli – sarà possibile porre in essere quelle misure di ammodernamento necessarie per riorganizzare il mercato in un’ottica di efficientamento e renderlo più moderno e sostenibile, trasformandolo in un asset economico di primaria importanza per l’intero ambito provinciale”.

In base alla convenzione, Campus Reggio srl avrà una piena autonomia gestionale che consentirà di portare avanti quegli interventi di rilancio e razionalizzazione ad oggi in corso per l’organizzazione dei servizi offerti, della logistica e dei costi. In quanto proprietaria degli immobili in cui viene svolta l’attività mercatale, la società potrà inoltre proseguire nel miglioramento di tali spazi e della loro organizzazione, e potrà ottimizzare i costi d’esercizio e manutenzione. La continuità nella gestione consente inoltre di proseguire nelle iniziative di solidarietà già avviate con le associazioni del territorio, tra cui quella per la ridistribuzione dei prodotti freschi invenduti realizzata con la Caritas reggiana, per limitare lo spreco alimentare e sostenere le persone in difficoltà.

Contestualmente alla delibera relativa alla convenzione fra Comune di Reggio Emilia e Campus Reggio srl per la gestione del Mercato all’ingrosso ortofrutticolo, sono stati presentati e approvati tre emendamenti a firma del consigliere Benassi di Più Europa.

Il primo emendamento – approvato con 21 voti favorevoli (Pd, Più Europa, Immagina Reggio, Reggio è, De Lucia di Coalizione civica, Alleanza civica) e 4 astenuti (Fratelli d’Italia, Aguzzoli di Coalizione civica, M5S) – chiede di allungare la durata della concessione, da sei a dieci anni.

Il secondo emendamento chiede di aggiungere all’art.3, Obblighi di gestione, dopo il comma 14, un ulteriore impegno: “15. La società si impegna a intraprendere politiche di contrasto ai cambiamenti climatici perseguendo azioni per incrementare il risparmio/efficientamento energetico e per incentivare la riduzione e il riutilizzo dei rifiuti e sottoprodotti”. Questo emendamento è stato approvato con 23 voti favorevoli (Pd, Più Europa, Immagina Reggio, Reggio è, Coalizione civica, Alleanza civica, Bertucci del M5S) e 2 astenuti (Soragni del M5S, Fratelli d’Italia).

L’ultimo emendamento chiede infine all’art.15, Concessioni, di sostituire la frase “Le concessioni hanno la durata di cinque anni ed avranno comunque scadenza contemporaneee qualunque sia la loro data di inizio” con la seguente “Le concessioni hanno durata massima di anni 10”. Il documento è stato approvato con 20 voti favorevoli (Pd, Più Europa, Immagina Reggio, Reggio è, De Lucia di Coalizione civica, Bertucci del M5S) e 4 astenuti (Soragni del M5S, Fratelli d’Italia, Aguzzoli di Coalizione civica, Alleanza civica).



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu