Reggio. Lega: il Pd respinge l’urgenza di discutere di sicurezza in via Secchi

IMG-20201026-WA0003

Scrive in una nota la Lega di Reggio Emilia: “L’atteggiamento autoritario e prepotente del PD in consiglio comunale è ormai noto da tempo, ma non credevamo che si arrivasse addirittura al punto di vederci bocciare l’urgenza per parlare dei gravi problemi di legalità e sicurezza che da troppo tempo colpiscono via Secchi.
È bene precisare, per chi non è avvezzo dei tecnicismi dell’ aula, che non si è nemmeno entrati nel merito della proposta del Cons. Melato ma si è addirittura respinta la possibilità di discussione della tematica in aula.

Una vera e propria dimostrazione di forza per ribadire che di sicurezza in consiglio comunale non se ne deve parlare perché Reggio è già sicura così com’è.
Oltretutto il documento verteva su due fatti di cronaca di Via Secchi e Via Nobili estremamente recenti: la rissa scoppiata sabato sera in un pubblico esercizio e il disagio della quiete pubblica con scoppio di petardi, schiamazzi, urla e minacce nei confronti di cittadini avvenuto una settimana prima sempre nella stessa via.

Vi erano pertanto tutti i presupposti di urgenza per discuterne in consiglio comunale, ma evidentemente al PD dà fastidio parlare di problema di sicurezza e legalità della città.
Gravissime poi le affermazioni del Cons.Genta che nel motivare la bocciatura dell’ODG parla del fatto che le notizie delle risse di Via Secchi state riprese dal Resto del Carlino che non si può certo definire un giornale “filogovernativo”.

Ma allora esistono secondo il PD reggiano quotidiani filogovernativi e altri antigovernativi?
Se si quali sono?

Parole gravissime, che mettono in discussione l’indipendenza dell’informazione reggiana.
Ci aspettiamo una presa di posizione del PD reggiano su quanto dichiarato dal Cons. Genta perché quando si ricopre ruoli pubblici certe parole hanno un peso”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu