Eboli (FdI): nel degrado delle ex Reggiane l’ombra inquietante della ‘ndrangheta

eboli1

Scrive in una nota il portavoce comunale di Fratelli d’Italia a Reggio Emilia, Marco Eboli: “Il servizio televisivo del giornalista Brumotti, di Striscia la notizia, non è una provocazione, come ha detto l’assessore Marchi, ma un servizio a Reggio Emilia se, soprattutto il centrosinistra che la governa da sempre, non vorrà mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi. La cosa che pare essere sfuggita ai più è la dichiarazione di Brumotti, sulla quale sarebbe importante che Questore e Prefetto si esprimessero, in base alla quale lo spaccio esercitato dai nigeriani, alle ex Reggiane e Piazzale Europa, è in mano alla ndrangheta e tutti sappiamo, non solo per il processo Aemilia, che nella nostra provincia questa organizzazione criminale è insediata ed opera da molti anni.

L’altra questione, sollevata dalla signora Carla Agosti, che da volontaria, oltre al suo impegno politico, dimostra di conoscere bene la realtà delle ex Reggiane, denuncia che la fantomatica cabina di regia tra Comune, Curia, Ausl, Regione, Stu, per risolvere i problemi sociali dell’area, è in uno stato di paralisi, e scrive la signora Agosti “i progetti rimangono sospesi in un limbo di politica e burocrazia e tanta indifferenza”, per poi concludere con una richiesta al Comune su cosa intenda fare, ed in quali tempi. Ebbene alla luce dei fatti e delle dichiarazioni da me citati, l’assessore Marchi, più che polemizzare col giornalista Brumotti, che ha fatto egregiamente il proprio lavoro, risponda con i fatti alla signora Agosti, ai reggiani, e a Fdi che da tempo sostiene che, per estirpare lo spaccio all’interno delle ex Reggiane e Piazzale Europa occorre una operazione di polizia, penso con la collaborazione dell’esercito, per bonificare quella zona e se è vero ciò che ha dichiarato Brumotti, dare un colpo decisivo agli affari illegali della ‘ndrangheta”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu