Reggio. Eboli (FdI): avviso di garanzia non è condanna, ma la sinistra fece processi in piazza

Marco Eboli Fratelli d’Italia

Scrive il portavoce comunale di Fratelli d’Italia Marco Eboli sulla vicenda degli avvisi di garanzia al Comune di Reggio Emilia: “La chiusura delle indagini su ex dirigenti comunali, ex assessore, attuali dirigenti è una notizia che registro. Che fine avesse fatto questa inchiesta lo avevo chiesto al Procuratore capo Mescolini con una lettera aperta del 14 agosto scorso, non ricevendo risposta. Sul dott Mescolini apro solo un inciso:recentemente i membri togati del CSM hanno respinto e rinviato all’esame della v commissione la proposta di nomina del Procuratore capo di Lucca, in passato distaccato per aver ricoperto in governi di centrosinistra i ruoli di consulente e sottosegretario agli Interni.

Per i magistrati del CSM chi ha svolto un ruolo politico, non può avere l’indipendenza necessaria a ricoprire ruoli apicali. Ricordo invece, che lo stesso CSM di ora, tra le ragioni della nomina a Procuratore capo nella nostra città del Dott Mescolini, cito ‘la sua esperienza quale capo gabinetto del Vice Ministro Pinza, nel secondo Governo Prodi. Penso che il Presidente Mattarella dovrebbe occuparsi dei criteri di nomina del CSM che presiede. Tornando al tema, anche questo lo è, emessi gli avvisi di garanzia per questa inchiesta, per la quale il Procuratore capo Mescolini decise di non rendere noto, prima del ballottaggio alle elezioni comunali, che vi fossero altri indagati per “non turbare l’esito del voto”, posizione che continua a sollevare le mie perplessità.

Luca Vecchi fu confermato Sindaco ed ha avuto tutto il tempo, per cambiare la macchina dirigenziale del Comune. Ad oggi i dirigenti in servizio raggiunti da avviso di garanzia sono 7 su 26 che hanno ricevuto lo stesso provvedimento. La giustizia, ha i suoi tempi, sarà quindi una “casualità” che le indagini si siano chiuse in questi giorni. Un avviso di garanzia non è una condanna, ma la sinistra per atti simili fece processi in piazza ai tempi dei Governi di centrodestra. Di fatto si è chiusa la “stalla” quando i buoi non c’erano più.

Vedremo quanto tempo passerà per la chiusura dell’inchiesta sugli incarichi esterni del Comune per l’anno 2013. Penso che sia palpabile in città un clima di diffusa diffidenza se non addirittura di sfiducia nei confronti del centrosinistra che governa la città perché tra i mille interrogativi uno frulla nella mia testa, e non solo penso:Il Sindaco, gli Assessori, non avevano mai avuto segnali o notizia, che i propri dirigenti avevano commesso i reati per i quali hanno ricevuto l’avviso di garanzia?”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu