Reggio. Cgil: lunedì 16 sciopero generale dei lavoratori dell’industria alimentare

sciopero_a1

Continua la mobilitazione dei lavoratori del settore agroalimentare per il rinnovo del Contratto nazionale di categoria. Lo scorso 10 novembre con la firma di altre tre associazioni del settore alimentare – Anicav, Assobibe e Assolatte – e la comunicazione fatta da Federvini nella quale si riferisce che le aziende aderenti applicheranno il Ccnl industria alimentare del 31 luglio 2020, salgono a nove – su un totale di tredici – le associazioni firmatarie che applicheranno il Contratto Nazionale dell’Industria Alimentare sottoscritto il 31 luglio 2020.

Nonostante i passi avanti la mobilitazione sindacale prosegue coinvolgendo tutte le aziende aderenti alle Associazioni datoriali non ancora firmatarie come Assocarni, Assitol, Italmopa e Assalzoo.
In queste realtà da mercoledì 11 Novembre è ripreso il blocco di tutte le flessibilità e degli straordinari e viene confermato lo sciopero generale nazionale di 8 ore per lunedì 16 Novembre.

In provincia di Reggio Emilia rimangono ancora centinaia di lavoratori senza rinnovo contrattuale occupati in importanti aziende del territorio quali Grissin Bon, Inalca , Pregel, Gi.Ma., Sensient e tante altre piccole realtà aziendali.

“Tutti i lavoratori di queste aziende non si sono mai fermati durante questo periodo pandemico e rivendicano il diritto di vedere riconosciuto il rinnovo del contratto nazionale anche per le loro aziende -sottolineano Fai Cisl, Flai Cgil e Uila-Uil Reggio Emilia -. Per quanto ci riguarda l’unico Contratto rimane quello sottoscritto il 31 luglio del 2020 e continueremo a mobilitarci finché non sarà applicato in tutte le realtà afferenti” .



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu