Reggio. Centro ricerche produzioni animali (Crpa), nuovi vertici: presidente la Caselli

caselli_art

All’indomani delle deliberazioni degli enti pubblici soci – Comune di Reggio Emilia, Provincia e Camera di Commercio – in tema di riforma statuaria e natura societaria, l’Assemblea degli azionisti di Centro ricerche produzioni animali (Crpa) spa di Reggio Emilia, con la presenza del 95% delle azioni con diritto di voto, ha varato a sua volta la trasformazione in Società consortile per azioni senza attività lucrativa.

La stessa assemblea ha poi provveduto al rinnovo delle cariche e alla nomina del nuovo Consiglio di amministrazione e del nuovo direttore di Crpa, società-pubblico privata, che si occupa di ricerca, servizi, divulgazione per il settore zootecnico e ambientale ed è divenuta in oltre 50 anni di attività un punto di riferimento nazionale di riconosciuto prestigio.

La trasformazione in Società consortile per azioni senza attività lucrativa consentirà a Crpa di essere compiutamente classificato come Organismo di Ricerca e diffusione della conoscenza, definizione comunitaria ripresa in diversi regolamenti della Commissione europea e in molti bandi per attività di ricerca con funzione anche di requisito per l’accesso o per l’intensità degli aiuti.

Obiettivo della trasformazione è di perseguire la strada di completo auto-sostentamento, che Crpa ha sempre praticato con successo dalla sua privatizzazione, nel 1995 e che le ha consentito di preservare l’intero patrimonio degli azionisti.

Altra novità dell’Assemblea è il rinnovo degli organi amministrativi e di controllo. Dopo 15 anni lascia il proprio incarico il presidente Giuseppe Veneri, mentre sono stati confermati per un ulteriore mandato gli altri componenti il Consiglio di amministrazione: Marco Benati, Maria Cerabona, Antenore Cervi, così come l’intero collegio sindacale e il revisore legale.

Alla presidenza è stata eletta all’unanimità Simona Caselli, indicata dagli enti pubblici reggiani di maggioranza in Crpa: Comune di Reggio Emilia, Provincia e Camera di Commercio. Caselli è stata scelta in virtù di un percorso amministrativo e professionale che garantisce competenze e autorevolezza necessarie per interpretare la continuità, la crescita di Crpa anche in futuro nell’interesse di tutti i soci, dei principali stakeholder di riferimento e di tutta la comunità in cui l’azienda è pienamente inserita.

Un percorso che troverà nuova energia anche nel cambio del direttore. Dal primo luglio assumerà l’incarico Paolo Mantovi, con una consolidata esperienza in Crpa. Sostituirà Adelfo Magnavacchi, che lascia Crpa per raggiunti limiti di età dopo 27 anni da direttore.

Nella stessa assemblea è stato approvato il Bilancio di esercizio 2021 che chiude in leggero utile, fatto comunque significativo, considerando i due anni consecutivi di limitazioni per l’emergenza sanitaria e la natura non economica, ovvero senza marginalità, dei finanziamenti pubblici per la ricerca.

HANNO DETTO – Il presidente uscente di Crpa, Giuseppe Veneri: “L’organo amministrativo, alla fine del proprio mandato, lascia una società sana, economicamente sostenibile, con una buona reputazione, con una forma giuridica adeguata ai nuovi requisiti del mercato e con due elementi di debolezza che auspica potranno essere risolti dal nuovo organo: le risorse umane sottodimensionate e difficili da reclutare, e il controllo pubblico che costituisce un appesantimento per la snellezza ed elasticità sempre più necessarie per adeguarsi ai continui mutamenti di contesto e di mercato. Ringrazio infine i soci per il supporto che hanno sempre offerto, i colleghi consiglieri, i componenti gli organi di controllo, i consulenti e soprattutto i dipendenti che sono a mio parere il vero patrimonio della società”.

Il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi: “Vorrei innanzitutto ringraziare Giuseppe Veneri per la serietà, la passione, la competenza e l’equilibrio con cui, per tanti anni, ha condotto l’esperienza di Crpa. Un analogo ringraziamento al direttore Magnavacchi, per lo straordinario lavoro svolto con costante professionalità in questi anni.

“Crpa festeggerà, il prossimo 2023, cinquanta anni di attività: una lunga e importante storia, egregiamente guidata, di cui il nostro territorio deve essere orgoglioso e consapevole. A testimonianza e conferma della volontà dei soci di continuare ad investire in questa importante realtà, è la nomina di Simona Caselli alla presidenza e, in un suo autonomo percorso di crescita interno, di Paolo Mantovi alla direzione. Simona Caselli, che ringrazio per aver accettato questo incarico, ha una storia nella quale è possibile riscontrare le qualità professionali, manageriali e amministrative necessarie per assumere la guida di Crpa e continuare un processo di crescita e di consolidamento. I soci pubblici, all’unanimità – conclude il sindaco – hanno voluto interpretare con le proprie scelte le esigenze di questo percorso, che sia garante dell’unità e della rappresentanza di tutta l’azienda, di tutti i soci, gli stakeholder e soprattutto del rapporto con l’intera comunità”.

Il presidente della Provincia, Giorgio Zanni: “La Provincia si unisce ai ringraziamenti a Giuseppe Veneri e Adelfo Magnavacchi per il preziosissimo e competente lavoro svolto in questi anni. Crpa rappresenta un’eccellenza per tutto il nostro territorio provinciale e non solo. Un augurio di buon lavoro alla nuova presidente, al direttore e a tutto il Cda, affinché proseguano ad operare al meglio con competenza e passione”.

Il commissario straordinario della Camera di Commercio, Stefano Landi, rivolge “un grazie davvero sentito al presidente uscente Veneri e al direttore Magnavacchi, colonne del Crpa in questi anni, per la loro competenza, dedizione e motivazione. Essi lasciano una società sana e con grande reputazione a livello nazionale e internazionale: un importante polo di ricerca e conoscenza scientifica e tecnologica a beneficio del sistema della conoscenza, delle imprese e della comunità reggiane, per altro inserito fra le eccellenze del Parco Innovazione e in particolare del Tecnopolo di Reggio Emilia. Un augurio di buon lavoro a Simona Caselli, a tutto il consiglio e al nuovo direttore Mantovi, che sapranno certamente guidare con altrettanta passione e competenza questa importante realtà”.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu