Pug di Reggio. Coalizione Civica: bene Pratissoli, ora però eventi pubblici di confronto

delucia_aguzzoli

Il 7 Ottobre è stato assunto il Piano Urbanistico Generale (PUG). Si tratta del documento che pianificherà le trasformazioni che attraverseranno Reggio Emilia, da qui ai prossimi decenni. Per noi prioritariamente orientate alla rigenerazione del territorio urbanizzato, alla riduzione del consumo di suolo e alla sostenibilità ambientale e territoriale degli interventi.
Giovedì mattina abbiamo presentato un ordine del giorno urgente che sarà discusso lunedì 20 dicembre in consiglio comunale per dare ai professionisti e cittadini più tempo per presentare le osservazioni e per chiedere eventi pubblici realizzati dal comune dove i professionisti, ambientalisti e cittadini possano fare domande con un confronto sano, onesto e proficuo per il futuro della città.

Non abbiamo dovuto aspettare molto per trovare accoglimento alle nostre istanze. Nel pomeriggio dello stesso giorno del Giovedì il Vicesindaco Pratissoli ha annunciato che sposterà in avanti di un mese il tempo per presentare le osservazioni al PUG, dal 27 dicembre al 28 Gennaio. Molto bene ora però bisogna realizzare da Gennaio 2022 eventi pubblici di confronto. Perché ad oggi il Comune, salvo la conferenza stampa di presentazione mezzo diretta streaming del 7 dicembre 2021 e comunicati stampa non ha realizzato eventi dal vivo o online di confronto con i cittadini reggiani ma solo tanti eventi a chiamata con gli stakeholder. Dalla sezione dedicata al PUG sul sito del Comune non emerge nemmeno un evento pubblico dove chiunque poteva partecipare e fare domande.
Lo dice anche la legge LR24/2017 Art. 45 Fase di formazione del piano al comma 8 si enuncia: L’amministrazione procedente durante il periodo di deposito deve organizzare almeno una presentazione pubblica del piano, con tempi, modalità e forme comunicative non tecniche che consentano la partecipazione e comprensione anche ai non addetti ai lavori e, in considerazione della rilevanza e complessità dei contenuti del piano, ha la facoltà di attuare ulteriori forme di consultazione e di partecipazione dei cittadini, anche su iniziativa del Garante della comunicazione e della partecipazione di cui all’articolo 56.

Questa manifestazione di partecipazione ci è stata portata dagli stessi professionisti. Coalizione Civica e i Verdi Sabato 11 Dicembre hanno organizzato ai Chiostri di San Pietro a proprie spese un seminario con gli architetti Ezio Righi e Pier Paolo Cavalcoli partecipato dai professionisti, presidenti di associazioni ambientaliste e cittadini reggiani. Da tutti i presenti è emersa una scarsa conoscenza del lavoro svolto dal Comune e dei tempi. In particolare della imminente scadenza del 27 Dicembre (ora spostata al 28 Gennaio) per presentare le osservazioni.

Inoltre dall’analisi del PUG sono emersi considerazioni di critica costruttiva che possono migliorare la proposta di pianificazione del territorio del Comune. Ad esempio, le elenchiamo: l’ aumento dei volumi di costruzione fino al 20%, sarà possibile urbanizzare 140 ettari di territorio vergine, nella richiesta di Val/ValSAT non viene richiesto un parere sulla mobilità, la deroga per la realizzazione di posti auto…. Dalla lettura delle 250 azioni del PUG rileviamo che solo una cinquantina hanno reali effetti di pianificazione del territorio. Inoltre rispetto al PSC viene data troppa discrezionalità alle scelte dell’esecutivo – ovvero Sindaco e Giunta – escludendo nei fatti il consiglio comunale, pensate che la modifica dei parametri di monitoraggio del PUG può avvenire con semplice delibera di giunta senza passare dal voto del consiglio comunale.

“Il Comune di Reggio Emilia è uno dei Comuni Capoluogo più avanti con il percorso del PUG in tutta la Regione Emilia-Romagna. Abbiamo quindi tutto il tempo di aver più temo, meglio comunicare e soprattutto meglio creare partecipazione con i cittadini questo perché a noi emiliani insegnano fin da piccoli che se vuoi andare lontano devi lavorare insieme e avere la massima condivisione possibile. Abbiamo costituito un gruppo di lavoro che coinvolge ingegneri, architetti, geometri, urbanisti, ecologisti… se vuoi darci una mano o vuoi ricevere i materiali del convegno scrivici a partecipa@coalizionecivica.re” Dicono i consiglieri De Lucia e Aguzzoli.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu