Morto l’urbanista Campos Venuti

campos_venuti-1050×928

E’ morto all’età di 93 anni l’urbanista Giuseppe Campos Venuti. Nato a Roma, la sua vita professionale e politica ha attraversato l’Emilia-Romagna: protagonista della svolta urbanistica della Bologna rossa negli anni ’60, dal 1970 al 1975 è consigliere nella prima legislatura della Regione Emilia-Romagna, presidente della commissione urbanistica e assetto territoriale.

Nel 1980 è consulente della Regione Emilia-Romagna per il Piano territoriale e nel 1986 contribuisce al Piano paesistico regionale. E’ poi stato consulente per numerosi piani regolatori comunali fra i quali quelli di Bologna, Modena, Rimini, Piacenza, Reggio Emilia, solo per citarne alcuni in regione.

Il cordoglio del sinsaco di Bologna Virginio Merola:”Bologna deve a Giuseppe Campos Venuti le scelte urbanistiche che, ancora oggi, la rendono una città differente, una città migliore – sostiene, in una nota, il primo cittadino emiliano -: dobbiamo fare tesoro del suo coraggio riformista e della libertà di pensiero che ha esercitato con tenacia e coerenza. Le mie più sentite condoglianze ai suoi figli e a tutti i familiari, perdiamo una persona che ha fatto bene alla nostra città”.

Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli esprime il suo cordoglio per la morte a 93 anni dell’urbanista e intellettuale Giuseppe Campos Venuti ricordando il segno profondo da lui lasciato anche a Modena.

Fu Campos Venuti, infatti, l’ideatore del Peep (Piano per l’edilizia economica popolare) modenese del 1964. L’anno successivo fu poi coordinatore con Osvaldo Piacentini, del Prg (Piano regolatore generale) di Modena del 1965.

Campos Venuti, laureato a Roma dove aveva partecipato alla lotta di Liberazione, è stato teorico della “urbanistica riformista” e urbanista di fama europea, noto per le scelte decisive per l’Italia e per Bologna, dove fu consigliere e assessore comunale, poi consigliere regionale.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu