Modena, mostre e Musei aperti nel giorno dell’Epifania

palazzo-musei-modena

Anche per l’Epifania, domenica 6 gennaio, modenesi e turisti potranno trovare le porte aperte in musei e luoghi espositivi per visitare mostre e collezioni di Modena.

Ai Musei civici al terzo piano di Palazzo dei Musei, largo Sant’Agostino, la mostra “Io sono una poesia” (circa 1.500 visitatori finora) offre uno spaccato del vivace clima artistico e culturale a Modena e Reggio Emilia tra il 1962 e il 1972. I Musei civici sono aperti gratuitamente sia sabato 5 che per l’Epifania, domenica 6 gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. (www.museicivici.modena.it).

Sempre a Palazzo dei Musei, la Galleria Estense al quarto piano è aperta gratuitamente domenica 6 gennaio dalle 10 alle 18 (chiusura biglietteria 17.30). Negli stessi orari è visitabile la mostra “Galleria Metallica. Ritratti e imprese dal medagliere estense”, con selezione di medaglie e monete della Collezione Estense e opere a esse correlate: disegni, stipi, calchi, conii e punzoni. Alla sala espositiva a pianoterra il 6 è l’ultimo giorno di “Meravigliose avventure. Racconti di viaggiatori del passato”. Sabato 5 gennaio l’ingresso è a pagamento dalle 8.30 alle 19.30. (www.gallerie-estensi.beniculturali.it).

Alla chiesa di San Carlo, la mostra “La città del ‘900 e il suo futuro”, che dall’apertura a metà dicembre ha registrato circa 7mila presenze, si visita gratuitamente sabato e domenica dalle 10.30 alle 13 e dalle 16 alle 19,30. Attraverso disegni originali di progetto, foto d’epoca e attuali, documenti e materiali multimediali, la mostra affronta la storia delle trasformazioni urbane e delle architetture nel ‘900 che hanno cambiato il paesaggio urbano modenese. (www.cittasostenibile.it).

Per quanto riguarda l’attività espositiva di Fmav (Fondazione Modena Arti Visive) alla Palazzina dei Giardini Ducali prosegue “Jon Rafman. Il viaggiatore mentale”, visitabile sabato e domenica dalle 11 alle 19.

Alla Galleria civica di Palazzo Santa Margherita, in corso Canalgrande 103, negli stessi giorni e orari è visitabile “Al-jabr (algebra)”, la prima mostra personale in un’istituzione italiana dell’artista giapponese Ryoichi Kurokawa.

Sempre a Palazzo Santa Margherita nelle medesime giornate, è aperto anche il Museo della Figurina con la mostra “Vero o falso? Le figurine sotto la lente d’ingrandimento della scienza”. L’ingresso in ognuna delle tre le sedi costa 6 euro, con possibili riduzioni (https://fmav.org).

Il Mef, Museo Enzo Ferrari, è sempre aperto dalle 9.30 alle 18 con la mostra “Il Rosso e il Rosa”, dedicata a donne e auto del cavallino, tra fascino e passione, tecnologia e stile. Ingresso 16 euro, ridotto 14 euro. (https://musei.ferrari.com/it).

Casa Museo Pavarotti sarà aperta il 6 gennaio dalle 10 alle 18, come per tutti gli altri giorni. www.casamuseolucianopavarotti.it

Lo Iat (Ufficio in formazioni e accoglienza turistica) in piazza Grande 14 è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 18, domenica e festivi dalle 9.30 alle 18. Informazioni on line (www.visitmodena.it).



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu