Magneti Marelli ci ripensa: sì alla Resistenza

magneti_marelli

La Magneti Marelli ha deciso di invitare il Comune di Bologna e l’Anpi il 17 aprile per una celebrazione legata alla Resistenza. Una scelta che fa seguito a giorni di polemiche, dopo che i sindacati avevano denunciato l’impedimento della manifestazione organizzata ogni anno in azienda il 25 aprile per commemorale Gualtiero Marzocchi, operaio e partigiano ucciso dai tedeschi. L’accordo è stato trovato in una telefonata tra l’assessore al Commercio, Marco Lombardo, e il responsabile della comunicazione istituzionale della Magneti Marelli, Maurizio Scrignari.

“Il ripensamento dell’azienda è una buona notizia per tutti e toglie di mezzo quella che sarebbe diventata una ferita per il nostro territorio”, spiega Lombardo, che sarà presenta dopodomani insieme all’Anpi, alle organizzazioni sindacali e alle rappresentanze aziendali. Soddisfatte anche Cgil, Cisl e Uil.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu