“Ligabue da Gualtieri a Bologna”. La mostra

antonioligabue-800×445

Le foto inedite di Walter Breveglieri, un’opera incompiuta, un libro e 5 quadri concessi dalla Fondazione Ligabue di Gualtieri: si chiama ‘Ligabue da Gualtieri a Bologna’ la mostra, con un serie di eventi collaterali, che Emil Banca, socia della Fondazione Museo dedicata al celebre artista con sede nel Comune reggiano, ha organizzato per preservare e diffondere la memoria del pittore espressionista. La mostra, che sarà inaugurata giovedì 20 giugno alle 17 nella Sala Colonne di Emil Banca, in via Mazzini a Bologna, e sarà visitabile fino al 4 ottobre, vede esposte diverse foto inedite dell’archivio Breveglieri (oggi gestito dalla casa editrice Minerva), scattate dal fotografo bolognese nel 1959 quando Ligabue era già un personaggio affermato ed era riuscito ad uscire dalla povertà, tanto da potersi permettere di coltivare un’altra sua grande passione: le motociclette.

Oltre alle foto si potranno ammirare cinque opere provenienti della Fondazione Museo Antonio Ligabue di Gualtieri che arriveranno in città assieme al sindaco Renzo Bergamini. Della mostra è disponibile anche il catalogo, pubblicato dalla casa editrice Minerva. Alle 17.45, alla presenza anche di Flavio Bucci, l’attore che a fine anni Settanta interpretò per la Rai il pittore in un famoso sceneggiato televisivo, sarà presentato il volume ‘Ligabue. Un esule sul Po’ del giornalista e critico d’arte bolognese Franco Basile.

In mostra ci sarà anche l’ultima fatica di Ligabue: un paesaggio dipinto nel 1962 ma rimasto incompiuto a causa di un malore che colpì l’artista, scomparso nel ’65. Del dipinto sono state realizzate anche cinque riproduzioni che saranno affidate ad altrettanti artisti che entro ottobre, in occasione della conclusione della mostra, le completeranno dandone una loro interpretazione.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu