L’America vota, volata tra Trump e Biden

trump_biden1

Donald Trump “superstizioso”, che sarebbe già pronto a dichiarare la vittoria prima risultati ufficiali, ha voluto concludere la sua campagna elettorale a Grand Rapids, Michigan, dove l’aveva terminata nel 2016. “Abbiamo finito lì quattro anni fa. Sono un po’ superstizioso. Facciamo allo stesso modo”, ha detto poco prima di partire per l’ultimo comizio.

“E’ tempo che Donald Trump faccia le valigie e se ne ritorni a casa. Abbiamo chiuso con il caos”. Lo ha detto Joe Biden in uno degli ultimi comizi della sua campagna elettorale in Ohio, facendo così trapelare un certo ottimismo nella corsa alla Casa Bianca. Di tutt’altro parere il presidente Donald Trump, impegnato nelle tappe finali di Pennsylvania, Michigan e Wisconsin, che ha detto: “Noi siamo messi bene e vinceremo”.

Gli ultimi sondaggi continuano a mostrare l’ex vicepresidente avanti a livello nazionale. Secondo Wall Street Journal e Nbc, un vantaggio relativamente solido di 10 punti, maggiore quindi di quello che Hillary Clinton aveva a questo punto della campagna quattro anni fa. Ma le rilevazioni indicano anche un Trump che non molla nei battleground State, quelli come Florida e Michigan in grado di decidere l’esito delle elezioni. Anche se ancora indietro, il presidente – secondo Wall Street Journal e Nbc – sta recuperando terreno e ha ridotto lo scarto a soli sei punti negli swing State. Per il Washington Post Trump è avanti in Florida, anche se con un vantaggio nel margine di errore dei sondaggi. Per il New York Times invece a essere avanti è Biden in Arizona (+6), Florida (+3), Pennsylvania (+6) e Wisconsin (+11), quattro Stati dove Trump vinse nel 2016 contro Clinton.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu