La Regione al fianco dei lavoratori della Demm di Porretta Terme: piano formativo per rilanciare l’azienda

Demm Porretta Terme

La giunta della Regione Emilia-Romagna ha approvato un insieme di misure formative per supportare i processi di adeguamento delle competenze dei lavoratori della Demm di Porretta Terme, nel Bolognese, azienda specializzata nel recupero e nella lavorazione dei materiali ferrosi. Il piano formativo, dal costo complessivo di circa 500mila euro (finanziato dalla Regione con oltre 250mila euro del Fondo sociale europeo), punta alla riconversione di 70 lavoratori dell’impresa: è stato concordato con le parti sociali ed è finalizzato alla specializzazione dei dipendenti nei settori produttivi strategici aziendali.

La Demm srl, dopo l’ultimo passaggio di proprietà alla holding tedesca Certina, avvenuto a metà del 2018, si è posta l’obiettivo primario di rilanciare la produzione consolidando il mercato e cercando di aprire nuovi sbocchi commerciali.

Proprio partendo da questi presupposti di rilancio, in grado di inserire pienamente l’azienda nelle filiere, è stato predisposto un insieme di azioni formative particolarmente articolato, strutturato su diverse annualità, mettendo al primo posto l’acquisizione di competenze tecniche e di conoscenze del contesto lavorativo adeguate.

Un piano, come ha sottolineato anche l’assessore regionale allo sviluppo economico Vincenzo Colla, “rivolto quindi alla riconversione e all’addestramento del personale che è stato per lungo tempo in cassa integrazione. L’intervento formativo, supportato anche dalla Regione, è fondamentale per dare forza all’impegno e all’effettiva realizzazione di un piano di rilancio della storica azienda che sostenga l’investimento innovativo di processo, usando la forza commerciale del gruppo per incrementare i volumi, e che garantisca la massima occupazione nell’Appennino bolognese”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu