Giovedì 20 maggio al teatro Valli di Reggio arriva il “poeta del piano” Rafal Blechacz

Rafael Blechacz ph. F. Brode

Giovedì 20 maggio alle 19.30 il teatro municipale Valli di Reggio ospiterà il pianista polacco Rafal Blechacz, eccezionale talento e vincitore (all’età di soli vent’anni, nel 2005) della quindicesima edizione del Premio Chopin di Varsavia, il più importante per una carriera pianistica.

Blechacz ha poi confermato negli anni le grandi doti tecniche e interpretative che lo hanno reso amato in tutto il mondo dalla critica e dal pubblico. A Varsavia, nel 2005, si aggiudicò non solo il primo premio, ma anche i quattro premi per la migliore esecuzione di mazurke, polacche, sonate e concerti del celebre compositore di cui, nel programma reggiano, eseguirà la Sonata n.3 in si minore, op.58.

Ma il talento di Blechacz si esprime anche nella grande tradizione tedesca, con Bach e Beethoven. Del primo eseguirà la Partita n. 2 in do minore, BWV 826, del secondo invece le 32 Variazioni su un tema originale in do minore per pianoforte; a completare il programma sarà il Prélude, fugue et variation in si minore, Op. 18 di Franck.

Nei suoi concerti Blechacz unisce una tecnica rigorosa, acquisita in anni di studio e approfondimento con i più grandi maestri al mondo, a una capacità unica di modulare le note, di far diventare il suono pura emozione.

Il concerto, già programmato e rinviato più volte nei mesi scorsi a causa della pandemia di nuovo coronavirus, prevede alcune limitazioni: il teatro Valli potrà essere occupato solo per circa un terzo della sua capienza, e gli spettatori dovranno tenere la mascherina indossata per tutto il tempo dello spettacolo (anche se si è in un palco da soli), rispettare il distanziamento interpersonale e non creare assembramenti durante le fasi di entrata e di uscita dal teatro.

È obbligatorio inoltre acquistare il biglietto in anticipo sul sito dei teatri o in biglietteria (aperta martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato mattina dalle 10 alle 12,30 e martedì, mercoledì, venerdì e sabato pomeriggio dalle 17 alle 19). Il giorno dello spettacolo sarà obbligatorio consegnare all’entrata il modulo di autocertificazione Covid adeguatamente compilato; il modulo può essere ritirato anche direttamente all’ingresso del teatro, dove ci sarà il punto di triage (per la misurazione della temperatura e la sanificazione delle mani), ma per abbreviare i tempi è consigliabile scaricarlo dal sito o ritirarlo nei giorni precedenti in biglietteria. L’inizio del concerto è fissato per le ore 19.30 per consentire il rientro a casa prima del coprifuoco.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu