Fiorini (Lega), Saman vittima dell’estremismo. Ucoii condanna, ma c’è chi finge vada tutto bene

Benedetta Fiorini Lega Reggio

“Gli inquirenti seguono la pista dell’omicidio in famiglia spinto dalla volontà di silenziare la ribellione alle regole della povera Saman. Saremmo così di fronte all’ennesima donna vittima dell’ottusità e di una sotto-cultura di matrice islamista che nel nostro paese non può e non deve trovare spazio. E adesso vogliamo continuare a fare gli ipocriti e fingere che il problema dell’estremismo religioso non esista anche in Italia? Il fanatismo islamico e violento, pur di soggiogare una ragazza che chiede solo libertà, non può e non deve esistere nella nostra società. Colpisce che Ucoii ed esponenti di quel mondo abbiamo avuto l’onestà e il coraggio di denunciare la gravità del problema e l’assurdità dei matrimoni combinati, promettendo battaglia, mentre nella Sinistra c’è ancora chi, mettendo la testa sotto la sabbia, finge che vada tutto bene. In Italia il problema c’è e le donne come Saman, che cercano di ribellarsi a quel giogo per vivere secondo le nostre regole, vanno difese e salvate. Ora, chi non ha impedito che questo accadesse si faccia un esame di coscienza e chi deve trovi i responsabili. Saman poteva essere aiutata perché lo aveva chiesto; continuare con questo buonismo ipocrita è inutile e dannoso per tutti e soprattutto per i più indifesi”.

Così la deputata della Lega Benedetta Fiorini.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu