Fiorini (Forza Italia), “metà M5S condanna indagati e metà li difende”

Benedetta Fiorini Camera

La deputata di Forza Italia Benedetta Fiorini accusa il Movimento 5 Stelle di avere un atteggiamento ambiguo e non coerente nei confronti degli indagati della Val D’Enza.

I vertici nazionali del Movimento hanno espresso parole molto dure nei confronti degli indagati nell’inchiesta “Angeli e Demoni”, mentre la ex-candidata sindaca Rossella Ognibene si starebbe per dimettere dal consiglio comunale, in cui è appena stata eletta, per essere libera di difendere una ex-dirigente dei servizi sociali della Val D’Enza che sarebbe una figura chiave per gli investigatori.

Secondo la deputata Fiorini “Il M5S dà l’ennesima dimostrazione di schizofrenia politica, qualunquismo e inaffidabilità. Mentre i parlamentari grillini a Roma fanno la voce grossa di condanna contro gli indagati dell’inchiesta ‘Angeli e demoni’ che sta portando alla luce diversi e sconvolgenti casi di affidi illeciti nella Val d’Enza, la capogruppo in pectore del M5S nel consiglio comunale di Reggio Emilia ha deciso, appena eletta, di dimettersi per difendere in quanto avvocato uno degli indagati. I Cinquestelle prendono in giro gli elettori e i cittadini reggiani, tentando di tenere il piede in mille scarpe. Proprio loro che chiedevano il cambiamento, poi utilizzano i metodi della vecchia politica anche a livello locale”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu