Finché non lo vedo

nicola_1

Sì, è vero. Tutto marcia in direzione contraria alla sinistra o al centrosinistra che fu.

Un governo colmo di dilettanti allo sbaraglio e in costante contraddizione con se stesso, ricco di parole quanto scarso nelle misure concrete, vola comunque corroborato da un sostegno elettorale tuttora fortissimo, non inferiore al 60% secondo tutti i sondaggi.

Un’opposizione incapace di fare propria la lezione delle urne, praticamente immobile, paralizzata dai vecchi veti incrociati e dalle lotte intestine di corrente per spartirsi un’eredità sempre più striminzita: qualcosa di talmente triste da scoraggiare anche i meglio intenzionati, sembra destinata ad arrancare sino alle elezioni europee priva di una visione e di un progetto che superi una socialdemocrazia agonizzante quasi ovunque.

Eppure, in questa Italia del neonazionalismo e del sovranismo populista, dove un vicepremier non riesce a pronunciare correttamente manco il nome del presidente della Cina, e in questa Emilia in cui soffia alla grande il vento della Lega, qualche punto di resistenza lo si intravvede.

Davvero Reggio Emilia, città medaglia d’oro della Resistenza, è pronta a consegnarsi alla destra? Davvero gli ex comunisti oggi si spellano le mani per Salvini? E a chi la vogliono dare in mano, questa originale cittadina ormai multietnica? Al primo che passa? A un salvatore della piccola patria? A qualcuno scelto per sorteggio?

Può essere. Ma finché non lo vedo, non ci credo.




C'è 1 Commento

Partecipa anche tu
  1. Rinaldo

    Io ci vorrei credere, ma non ci credo (ancora) perchè a Reggio il PCI/PD è ininterrottamente dal dopoguerra incistato in tutti i gangli del potere locale e ci sono troppi interessi economici (soci e dipendenti di cooperative, dirigenti e dipendenti comunali, delle Farmacie, del Centro Malaguzzi, degli innumerevoli Enti vari, delle Fondazioni…) che sconsigliano di abbandonare la strada vecchia per la nuova…
    Inoltre anche il centrodestra non presenta, a livello locale e a mio parere, elementi carismatici di spicco… mah….


Invia un nuovo commento