Ex Reggiane, Fiorini (Lega): “Situazione di degrado e violenza, il sindaco non può più tacere”

ex Officine Reggiane Reggio

La deputata emiliana della Lega Benedetta Fiorini ha attaccato il sindaco di Reggio Luca Vecchi dopo l’ultimo episodio di cronaca che ha riguardato l’area delle ex Officine Reggiane, dove un 72enne che stava camminando lungo via Agosti è stato aggredito con pugni e calci e rapinato da un gruppo di ragazzini.

“Sindaco, la sveglia è suonata da un pezzo, alle ex Reggiane non c’è più tempo da perdere”, ha tuonato la parlamentare leghista: “Prima che la situazione degeneri ancora, portando a conseguenze che tutti vogliono evitare, bisogna ripulire i capannoni dal degrado e chiudere ogni accesso. Basta con il buonismo, perché la gente ha paura e va ascoltata. Non è possibile attraversare un’area con il terrore di essere aggrediti come è successo al 72enne, a cui va tutta la nostra vicinanza”.

Secondo la deputata Fiorini “non è tollerabile che a questi delinquenti venga ancora consentito un alloggio alle ex Reggiane. Le forze dell’ordine vanno sostenute nell’importante azione di contrasto al crimine portata avanti ogni giorno, ma non vanno abbandonate a sé stesse. Il sindaco e il suo assessore alla legalità questa volta devono dare delle risposte e smetterla di continuare a tacere senza risolvere i veri problemi di questa città”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu