Elezioni del consiglio metropolitano di Bologna, 12 seggi su 18 al centrosinistra

palazzo Malvezzi bandiere Città metropolitana Bologna

Lunedì 29 novembre si è concluso lo spoglio delle elezioni per il rinnovo del consiglio metropolitano di Bologna, che domenica 28 novembre ha visto recarsi alle urne 702 delle 836 persone aventi diritto di voto, con un’affluenza pari dunque all’83,97%. Secondo la legge Delrio, i consigli provinciali sono eletti a suffragio ristretto dai sindaci e dai consiglieri comunali dei comuni della provincia di riferimento, con un voto ponderato secondo le fasce di popolazione previste per le elezioni comunali.

Dei 18 seggi in palio, dodici sono andati al centrosinistra, due ad Alleanza metropolitana, uno a Rete civica e tre a Uniti per l’alternativa.


Sono questi i consiglieri e le consigliere che entrano dunque a far parte dell’assemblea di Palazzo Malvezzi:

Centro-sinistra (12 seggi):

Sara Accorsi, consigliera comunale di San Giovanni in Persiceto, 4.380 voti ponderati
Emanuele Bassi, sindaco di Sala Bolognese, 3.870 voti ponderati
Loretta Bittini, consigliera comunale di Bologna, 3.255 voti ponderati
Davide Celli, consigliere comunale di Bologna, 3.390 voti ponderati
Franco Cima, consigliere comunale di Bologna, 3.780 voti ponderati
Paolo Crescimbeni, sindaco di San Giorgio di Piano, 3.738 voti ponderati
Maurizio Fabbri, sindaco di Castiglione dei Pepoli, 4.422 voti ponderati
Simona Larghetti, consigliera comunale di Bologna, 3.615 voti ponderati
Dario Mantovani, sindaco di Molinella, 3.327 voti ponderati
Marco Panieri, sindaco di Imola, 3.908 voti ponderati
Daniele Ruscigno, sindaco di Valsamoggia, 3.654 voti ponderati
Giampiero Veronesi, sindaco di Anzola dell’Emilia, 3.821 voti ponderati

Alleanza Metropolitana (due seggi):

Simone Carapia, consigliere comunale di Imola, 2.875 voti ponderati
Mattia Polazzi, consigliere comunale di San Pietro in Casale, 4.455 voti ponderati

Rete Civica (un seggio):

Barbara Panzacchi, sindaca di Monghidoro, 2.564 voti ponderati

Uniti per l’Alternativa (tre seggi):

Diego Baccilieri, consigliere comunale di Galliera, 5.652 voti ponderati
Angela Bertoni, consigliera comunale di Sala Bolognese, 1.779 voti ponderati
Alessandro Santoni, sindaco di San Benedetto Val di Sambro, 4.007 voti ponderati

* * *

Il senatore leghista Andrea Ostellari, commissario della Lega Emilia, e il consigliere regionale del Carroccio Michele Facci, referente provinciale della Lega a Bologna, hanno commentato così l’esito del voto: “Il lavoro di squadra premia sempre. Per questo accogliamo con soddisfazione il risultato della Lega che, per la prima volta, elegge due suoi rappresentanti nel consiglio della Città metropolitana di Bologna. Le nostre congratulazioni vanno a Mattia Polazzi e a Simone Carapia: a entrambi facciamo i migliori auguri di buon lavoro, certi che daranno il massimo per rappresentare i territori e difendere le ragioni dei cittadini. Un grazie va anche agli altri candidati e a tutti gli amministratori che hanno partecipato al voto di domenica”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu