Edilizia scolastica e Pnrr: approvati 5 interventi in provincia di Reggio

scuola_conc

Sono cinque gli interventi di edilizia scolastica nella provincia di Reggio Emilia approvati dalla Giunta regionale, sui 46 progetti trasmessi al Ministero dell’Istruzione per partecipare all’assegnazione delle risorse del PNRR, che hanno come obiettivo la prevenzione antisismica, l’adeguamento degli impianti, l’efficientamento energetico e la costruzione di nuove strutture. Per la realizzazione dei progetti sono disponibili 45 milioni e 500 mila euro, di cui oltre 32 milioni afferenti direttamente al PNRR, più 13 milioni e 400 mila euro di altri fondi nazionali. A questi si aggiungono 37 milioni e 600 mila euro di cofinanziamento degli Enti locali.

Nel dettaglio, per il territorio reggiano 1 milione e 661 mila euro andranno alla Provincia di Reggio Emilia per la messa in sicurezza della palestra ex-Ipsia nell’istituto tecnico commerciale “Filippo Re”, 1 milione e 658 mila euro al Comune di Castellarano per l’intervento di messa in sicurezza strutturale della scuola media e palestra di Roteglia “Papa Giovanni Paolo II”, 1 milione e 390 mila euro al Comune di Campegine per l’adeguamento sismico, agibilità e antincendio della scuola media “Carlo Levi”, 1 milione e 125 mila euro al Comune di Carpineti per il miglioramento sismico della scuola media “Tricolore”, 152 mila euro al Comune di Toano per la ristrutturazione e miglioramento sismico della scuola elementare e scuola dell’infanzia di Quara.

“Il Pnrr rappresenta un’opportunità straordinaria per l’ammodernamento del nostro patrimonio edilizio e permetterà non solo di mettere a norma e riqualificare spazi, ma anche di sviluppare nuovi progetti dal punto di vista didattico – dichiara la vicepresidente della Provincia Ilenia Malavasi – Queste risorse permetteranno di rendere le nostre scuole più sicure, moderne e accoglienti, visto che gli edifici scolastici presenti nella nostra regione sono per la metà antecedenti al 1975”.

“In questi anni abbiamo fatto tanto, grazie alle risorse nazionali e ai mutui Bei, visto che dal 2015 abbiamo finanziato nel nostro territorio provinciale ben 108 progetti, sia in capo ai Comuni, sia alla Provincia. per un investimento complessivo nel nostro territorio di 85 milioni di euro – continua la vicepresidente- Queste risorse permetteranno di qualificare ulteriormente il nostro patrimonio, ammodernarlo dai nidi alle scuole superiori, ma queste nuove progettualità garantiranno al tempo stesso la qualità del nostro sistema educativo, in continuità con quanto fatto fino ad ora. Reggio infatti ha un sistema educativo eccellente, fatto di servizi di grande qualità, professionalità e competenze al servizio dei nostri ragazzi, grazie ai quali ha saputo reggere negli anni la complessità di una scuola inclusiva, con le più alte percentuali di alunni stranieri e disabili in regione. La Provincia vuole continuare a garantire alla nostra comunità un buon processo educativo fatto anche, ma non solo, da ambienti didattici di qualità”.

La Provincia di Reggio Emilia ha aggiornato la programmazione triennale 2018-2020 per mappare tutte le esigenze di edilizia scolastica dell’intero tessuto provinciale, progetti che saranno a loro volta candidate sui bandi PNRR. In questa mappatura rientrano anche i progetti oggi finanziati. L’Emilia Romagna potrà fare affidamento a complessivi 237 milioni di euro, tra messa in sicurezza (45 milioni e 500 mila euro), scuole nuove (49,1), asili nido (71,2), scuole infanzia (37,2), mense (16,7) e palestre (18,2).

L’aggiornamento del piano ha raccolto complessivamente 173 progetti, 21 presentati dalla Provincia di Reggio Emilia per gli istituti superiori e 152 dai Comuni, per un totale complessivo di finanziamento pari a 337 milioni e 216 mila euro (di cui 28 milioni e 716 mila euro di cofinanziamento).



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu