Covid, Donini: la prova del nove sarà in autunno

Raffaele Donini intervista mics

“Per ora la situazione per quanto riguarda il Covid è sotto controllo, ma la vera prova del nove sarà in autunno. Sui vaccini, dovremo valutare il target, se solo fasce più deboli o vaccinazione di massa, dipenderà dalle indicazioni che ci perverranno”.

Lo ha detto l’assessore regionale alla Salute in Emilia-Romagna Raffaele Donini a margine della presentazione della nuova Fondazione dell’Istituto Ortopedico Rizzoli a Bologna.

“Al momento non c’è da aspettarsi un ritorno alle restrizioni dei mesi passati – ha chiarito l’assessore – sul totale dei casi vediamo che l’80% è asintomatico e l’afflusso nei reparti di terapia intensiva è ancora molto basso, siamo attorno al 3% e molti pazienti sono ricoverati con il Covid ma non per il Covid”.

“Dopo l’estate, dovremo innanzitutto sapere quale sarà sarà l’ospite, ovvero la variante dominante. E poi dovremo capire quanto durerà ancora il livello di immunizzazione”. Da questi fattori, ha concluso Donini, dipenderà il target del prossimo ciclo vaccinale.



C'è 1 Commento

Partecipa anche tu
  1. IPERVACCINATO IRRITATO

    Magari se intanto riuscissi ad avere un medico di famiglia , non il sostituto del sostituto che mi prescrive una pomata cicatrizzante al posto di una visita dermatologica per cicatrizzare un qualche cosa che non si cicatrizza da un anno, oppure riuscissi a prenotare una visita oculistica questa si prescritta, ma non prenotabile, passeremmo un’estate più tranquilla e questo fortunatamente senza patologie gravi…al momento…magari l’intasamento dei ps è dovuto a questi problemi non tanto al covid, pensi che bello se l’unico problema fosse il covid…avremmo risolto rutto con il vaccino!!


Invia un nuovo commento