Coronavirus, oggi le nuovi decisioni sulle regioni rosse o arancioni

coronavirus_a

Entreranno in vigore tra oggi e domani le nuove ordinanze assunte d’intesa dalle Regioni Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, che introducono nuove misure anti-assembramenti. Per oggi, tuttavia, sono attesi nuovi dati dal monitoraggio della cabina di regia, che potrebbe inasprire la collocazione in ‘zona gialla’. Il ministro della Salute, Speranza, ha già dato il via libera alla condivisione delle ordinanze delle tre regioni da parte del governo, atteso a breve il sì ufficiale dell’esecutivo.

Le quattro regioni restano comunque in bilico, a rischio di passaggio dal giallo all’arancione o al rosso, nell’Italia divisa cromaticamente in tre dal Covid.
E altre potrebbero vedersi riclassificate tanto che il Lazio è pronto a varare un’ordinanza che adotta in parte le limitazioni delle zone arancioni.

Il premier Giuseppe Conte, nel corso di un confronto con il segretario della Cgil, Maurizio Landini, ha detto facendo riferimento alla questione: “Oggi confido che il tasso Rt si abbassi da 1,7: vorrebbe dire che saremo incoraggiati ad andare avanti su questa strada”, spiega il premier.
“Se tutti i giorni molti ospiti in tv hanno diverse opinioni esce una sinfonia di opinioni. Ma oggi, venerdì, ci sarà un aggiornamento dei dati della curva, c’è una cabina di regia. Oggi indicherà quali regioni cambieranno. Speranza accoglierà queste indicazioni. Il governo ora non lo sa”.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu