Voto, leader nazionali sotto le Due Torri

Comunali: la sfida dei candidati sindaco a Bologna

Dopo la discesa del leader della Lega Matteo Salvini, che l’altro giorno è arrivato a Bologna per sostenere il candidato sindaco civico di centrodestra Fabio Battistini pur senza incontrarlo, domenica sarà il turno di Giorgia Meloni. Con la leader di Fratelli d’Italia dovrebbe esserci la possibilità di una stretta di mano, anche se il candidato è tiepido: “Non lo so, credo di sì.

Devo capire: non l’ho mai vista in vita mia, non l’ho mai incontrata, ho in animo di presentarmi visto che mi danno una mano. Credo che questo avverrà, do per scontato che accada”, spiega Battistini. In ogni caso, assicura, “se la incontro mi farà piacere, se non altro per dirle grazie, per un fatto di cortesia”.

Insomma, uno schema lontano da quanto si vede nel centrosinistra: solo 11 giorni fa l’assessore uscente alla cultura del Pd Matteo Lepore incontrava i leader del M5S Giuseppe Conte e Luigi Di Maio sotto le Due Torri, per una passeggiata in centro fino a piazza Santo Stefano. Battistini punta a presentarsi come candidato indipendente e libero da vincoli, in contrasto con Lepore che ha una lunga storia dentro al Pd ed è considerato vicino a Legacoop.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu