Baiso. Usa il bancomat dell’amico per fare shopping: spese per quasi 8mila euro

bancomat

Usa il bancomat dell’amico e gli svuota il conto: denunciata dai carabinieri
Prelievi di contante e acquisti per circa 8.000: i carabinieri di Castellarano denunciano 55enne di Sassuolo per ricettazione e indebito utilizzo di bancomat. A casa trovate scarpe acquistate con il bancomat dell’amico.

Castellarano, usa il bancomat dell’amico e gli svuota il conto

Singolare vicenda quella scoperta dai carabinieri di Castellarano, culminata con la denuncia nei confronti di una 55enne incensurata, accusata del reato di indebito utilizzo di bancomat continuato.
Secondo le risultanze investigative dei carabinieri, l’indagata, entrata in possesso del bancomat dell’amico, lo ha usato senza l’autorizzazione del proprietario, effettuando una decina di prelievi e acquisti.

In questo modo, nell’arco di tempo compreso tra febbraio 2021 e marzo 2021, ha eseguito una decina di prelievi di danaro contante presso gli sportelli ATM di Castellarano, Sassuolo e Toano, nonché acquisti presso negozi di Casalgrande e Castellarano, spendendo 7.444 euro.

Inizialmente il derubato, accortosi dell’ammanco del bancomat, si è presentato ai carabinieri dellstazione di Castellarano denunciandone lo smarrimento. Successivamente ha integrato la denuncia, avendo verificato, dall’analisi dell’estratto conto, dell’indebito utilizzo del bancomat per prelievi e acquisti vari.

Le attività investigative dei carabinieri di Castellarano a cui la vittima, un 58enne di Baiso, ha sporto denuncia, si sono indirizzate nei confronti di una 55enne di Sassuolo, amica della vittima che peraltro era stata ospitata a casa dell’amico per alcuni giorni poco prima dell’utilizzo del bancomat.

Sarebbe stata questa la circostanza in cui, stando alle ipotesi degli inquirenti, la donna si sarebbe impossessata del bancomat per poi usarlo. Le prime conferme sulla responsabilità della 55enne giungevano da uno dei negozi dello shopping, in particolare da una commessa che conosceva la donna.
Le prove incontrovertibili della sua responsabilità sono però giunte dall’esito della perquisizione domiciliare disposta dalla Procura reggiana concorde con gli esiti investigativi dei carabinieri di Castellarano. Infatti nella mattinata di mercoledì, all’esito della perquizione eseguita a Sassuolo, nell’abitazione della 55enne, i carabinieri hanno sequestrato due paia di scarpe acquistate in un negozio di Castellarano con il bancomat incriminato. La donna è stata quindi denunciata con le accuse di ricettazione per il possesso del bancomat e indebito utilizzo continuato.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu