Affidi, fiume di solidarietà a Scarpati

scarpati_art

Dopo la richiesta di archiviazione di tutte le accuse da parte della Procura e la firma gip che ha sancito definitivamente l’uscita di scena dell’avvocato Marco Scarpati dall’inchiesta Angeli e Demoni, il legale reggiano ha ricevuto oltre mille messaggi di solidarietà.
Lo posta egli stesso su Facebook ringraziando per gli attestati di stima e amicizia.

“Buongiorno.
“Dove eravamo rimasti?”

Volevo ringraziarvi dei mille e più messaggi, lettere e telefonate che ho ricevuto.

In famiglia abbiamo passato una bruttissima estate, talmente angosciante che non augurerei neppure alle persone che me la hanno provocata e a coloro che hanno fatto da grancassa a questa storia.
Ero uscito da fb per garantire alla mia famiglia e a me un poco di pace: arrivavano qui frasi irripetibilli e ai mie indirizzi lettere minatorie davvero incredibli e violente (su me e, soprattutto, sui miei figli).
Adesso che spero si ristabilisca (almeno per me) un poco di verità ho iniziato a leggere gli atti del procedimento e ho deciso che me la sento di risalutare tutti gli amici.

Tre cose belle sono capitate in questi mesi:

a) ho perso quasi 15 chili

b) ho avuto la vicinanza e l’affetto vero e palpabile dei miei (tantissimi) amici che non mi hanno abbandonato e che anzi hanno trovato ogni modo per essermi vicini. I miei famigliari (mia moglie, i miei figli in primis) e il gruppo degli amici di sempre sono stati il vero motivo per alzarsi ogni mattina e la loro vicinanza è stata commovente.

c) tutti gli avvocati di Reggio e tutti quelli che ho conosciuto sono stati compatti al mio fianco, e questo (che non è affatto scontato) mi ha riempito il cuore della loro stima e del loro affetto.

A volte seminare per 40 anni serve.
E’ stata una brutta pagina.

Mi sarei aspettato alcune scuse, ma quelle, purtropo, non arriveranno mai.

Tiruma innans
PS
soffro di ottima memoria: nel bene e nel male non dimentico nulla”.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu