Festa per il 225esimo del Tricolore, Mattarella: segna la memoria del Paese (video)

tricolore_art

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione dell’anniversario del Tricolore. “Il calore con cui tanti concittadini, nei momenti più difficili, hanno esposto la bandiera alle finestre di casa e intonato il Canto degli Italiani, ha segnato la memoria collettiva del Paese e richiamato il valore fondamentale della solidarietà e della coesione sociale. Tutte le istituzioni e le espressioni della società civile hanno saputo compiere la loro parte”.

La dedica del ministro Patrizio Bianchi. Al termine dell’incontro in Sala del Tricolore, con il dono della Costituzione della Repubblica e della Bandiera italiana alle scolaresche della città da parte del sindaco Luca Vecchi e del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, lo stesso ministro ha scritto una dedica sull’Albo d’oro del Comune di Reggio Emilia, in ricordo della sua partecipazione al 225° anniversario del Primo Tricolore.

7 GENNAIO 2021 FESTA PRIMO TRICOLORE
CON MINISTRO PATRIZIO BIANCHI

Il ministro Bianchi ha scritto: “La Bandiera, simbolo di unità, ci guiderà anche in questi giorni difficili e ci porterà con tutti i nostri figli in una Italia migliore. Viva il Tricolore, viva l’Italia”.

Il 225esimo a Reggio Emilia. Venerdì 7 gennaio 2022, Giornata nazionale della Bandiera, si celebra a Reggio Emilia – ospite d’onore sarà quest’anno il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi – il 225° Anniversario della nascita del Primo Tricolore, che nacque nella città emiliana il 7 gennaio 1797, quale bandiera della Repubblica Cispadana.

Nel rispetto delle disposizioni per il contenimento del Covid 19, la giornata si svolge in forma ridotta e più sobria rispetto al tradizionale programma delle celebrazioni.

Non sono mancati i momenti più salienti delle commemorazione della bandiera nazionale, come l’alzabandiera, gli onori militari e gli interventi istituzionali dalla Sala del Tricolore e dal Teatro Romolo Valli per riflettere sul significato della giornata e dei valori di cui è foriera.

 

Le celebrazioni aperte alle ore 9.40 con la suonata a distesa della Campana Civica. A seguire, alle ore 10 in piazza Prampolini, alla presenza del ministro Patrizio Bianchi, del sindaco Luca Vecchi e delle altre autorità, l’alzabandiera, gli onori militari e l’esecuzione dell’Inno nazionale. Ad accompagnare i diversi momenti la Fanfara del 3^ Reggimento Carabinieri Lombardia – Milano. Al termine della cerimonia, in condizioni meteo favorevoli, l’atterraggio di un paracadutista con una bandiera tricolore di 150 metri quadrati in piazza Prampolini: il lancio sarà effettuato dal ‘Reparto Attività Sportive dell’Esercito’, parte della Brigata Paracadutisti Folgore.

Alle ore 10.45 le celebrazioni si sposteranno in Sala del Tricolore dove il sindaco Luca Vecchi e il ministro Patrizio Bianchi hanno consegnato una copia della Costituzione italiana a una delegazioni di studenti delle scuole secondarie di primo grado di Reggio Emilia.

Alle ore 11.30, al Teatro Municipale ‘Romolo Valli’, gli interventi del sindaco Luca Vecchi e del ministro Patrizio Bianchi. La cerimonia sarà accompagnata dalle musiche della Banda della Polizia di Stato. (Ingresso ad invito consentito solo con super greenpass e mascherina Ffp2).

Il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi – Discorso 7 Gennaio 2022

Il discorso del presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giorgio Zanni

Il sindaco ha incontrato i paracadutisti della Brigata Folgore. Nell’ambito della Giornata nazionale della Bandiera e della Celebrazione del 225° anniversario del Primo Tricolore a Reggio Emilia, il sindaco Luca Vecchi ha incontrato nel pomeriggio di oggi alcuni membri della Sezione di Paracadutismo del Reparto attività sportive dell’Esercito, parte della Brigata Folgore.

Il sindaco ha voluto ringraziare i militari della Folgore e, fra loro, i due paracadutisti che nel corso della Celebrazione hanno effettuato uno spettacolare lancio di ‘precisione in atterraggio’ sulla piazza Prampolini, portando dal cielo un Tricolore italiano di 150 metri quadrati.
In Municipio, il sindaco Luca Vecchi ha donato al comandante Luigi Corlianò e agli altri militari del Reparto una pregiata Murrina, miniatura del Primo Tricolore in vetro di Murano e li ha successivamente accompagnati in visita alla Sala del Tricolore.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu