A Reggio seconda tappa degli Innovation Days

Fabio Storchi Innovation Days 2022

È stato dedicato alle imprese dell’Emilia-Romagna il secondo appuntamento degli Innovation Days 2022, il roadshow del Sole 24 Ore e di Confindustria che ha fatto tappa a Reggio: nei giorni scorsi, nella Sala degli Specchi del teatro Valli, imprese e istituzioni locali si sono confrontate sulle strategie di transizione digitale ed ecologica.

I lavori si sono aperti con gli interventi di del direttore de Il Sole 24 Ore Fabio Tamburini e del presidente di Unindustria Reggio Emilia Fabio Storchi. “Nonostante la precaria e difficile situazione che l’Italia e il mondo intero stanno vivendo, sia per la pandemia che per il conflitto russo-ucraino in corso, sono convinto che l’innovazione e la digitalizzazione dei processi siano asset fondamentali per la ripresa e il consolidamento del tessuto produttivo su larga scala”, ha sottolineato quest’ultimo nel corso del suo intervento: “In una cornice locale, come quella di Reggio, il modello pubblico-privato ha continuato a essere un’eccellenza e il Parco Innovazione ne è la dimostrazione tangibile”.

Il primo tema a essere affrontato è stato quello della transizione digitale come leva per lo sviluppo delle imprese, con una tavola rotonda alla quale hanno partecipato il direttore di Bi-Rex Stefano Cattorini, il presidente di Confindustria Emilia-Romagna Ricerca – Digital Innovation Hub Andrea Chiesi e Valeria Pignedoli, manager del Tecnopolo di Bologna Cnr e direttrice di Mister Smart Innovation. L’iniziativa è quindi proseguito con un focus sulla sostenibilità e sul suo ruolo nella creazione di valore: su questo tema sono intervenuti la Ceo di Iris Ceramica Group Federica Minozzi, il presidente e amministratore delegato di Ima Alberto Vacchi, il presidente di Federalimentare e Molini Industriali Ivano Vacondio e Lapo Vivarelli Colonna, Ceo di Officine Maccaferri.

Il dibattito si è quindi spostato sulla mobilità sostenibile e sulle iniziative chiave per supportarla: ne hanno discusso il Ceo di Reinova Giuseppe Corcione, l’assessora alla mobilità del Comune di Bologna Valentina Orioli e Alberto Viano, amministratore delegato di LeasePlan.

Il tema dell’ecosistema territoriale per la ricerca e lo sviluppo e del ruolo del Parco Innovazione “Reggiane” è stato discusso con il sindaco di Reggio Luca Vecchi, il pro-rettore dell’Università di Modena e Reggio Giovanni Verzellesi e Fausto Mazzali, presidente della Fondazione Rei – Reggio Emilia Innovazione. I lavori della mattinata si sono conclusi con l’intervento di Vincenzo Colla, assessore allo sviluppo economico della Regione Emilia-Romagna, sulle modalità con cui la Regione intende utilizzare i fondi del Pnrr per favorire l’innovazione del territorio.


La sessione pomeridiana, invece, è stata dedicata alle competenze e agli strumenti operativi necessari alle imprese per affrontare la transizione verso la sostenibilità: Reggio è stata di nuovo protagonista nella tavola rotonda dedicata a “Imprese, manager e istituzioni protagonisti della transizione sostenibile”, alla quale hanno partecipato Marta Riccò della Carlo Riccò & F.lli, Nazarena Gianferrari dell’area ambiente ed energia di Unindustria Reggio, la quality manager di Bombardi Rettifiche Claudia Buzzi e Andrea Parmeggiani, direttore della Fondazione Rei.

La giornata è terminata con una sessione di “speed date” per permettere agli imprenditori di incontrare i profili manageriali di cui possono aver bisogno nella gestione delle transizioni: dal manager dell’innovazione a quello della sostenibilità, fino all’export manager.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu