A Modena al via i lavori di restauro del bassorilievo dell’istituto scolastico Corni

bassorilievo istituto Corni Modena

Sono iniziati nella mattinata di lunedì 2 maggio i lavori di restauro del bassorilievo monumentale in ceramica situato sulla facciata dell’istituto scolastico d’istruzione superiore Corni di Modena, sul lato che si affaccia su viale Tassoni.

L’intervento, realizzato dalla ditta L’Arca di Modena, consiste nel restauro delle tessere del mosaico e delle stuccature, oltre alla pulizia di tutte le superfici, per riportarlo alla sua condizione originale e per garantirne una maggiore durata nel tempo. Il costo complessivo dei lavori, che dureranno circa un mese, è di 20.000 euro, messi a disposizione dalla società Autobrennero nell’ambito dei contributi al settore della cultura stanziati in occasione delle celebrazioni per i 60 anni di attività.

Il bassorilievo, lungo 11 metri per 4 metri di altezza, è stato realizzato nel 1965 dallo scultore friulano Luciano Ceschia, che per l’occasione aveva introdotto una nuova metodologia tecnica nella lavorazione della ceramica, resa possibile grazie alla sperimentazione di smalti e terre con l’obiettivo di creare opere di grandi dimensioni, come è appunto quella modenese.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu