Dopo la vittoria dei Maneskin, Vecchi: pronti per ospitare Eurovision al Campovolo di Reggio

maneskina

I Maneskin vincono l’Eurovision Song Contest 2021 con il brano Zitti e buoni, con 524 voti. Al secondo posto Francia e poi Svizzera. La band romana era quarta dopo il voto della giuria di qualità, ma ha rimontato su Svizzera, Francia e Malta grazie al televoto. I Maneskin riportano l’Eurovision in Italia dopo 31 anni: sono i terzi artisti italiani a vincere la competizione europea dopo Gigliola Cinquetti nel 1964 e Toto Cutugno nel 1990.ù

Il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi sui social lancia la proposta e candida l’Arena Campovolo a ospitare l’evento: “Bravissimi Måneskin, un successo meritato! L’anno prossimo l’Eurovision arriva in Italia. E se lo facessimo alla RCF Arena al Campovolo di Reggio Emilia? Noi siamo pronti”.

Il consigliere del gruppo misto Dario De Lucia: candidiamo Reggio Emilia per ospitare l’Eurovision. Siamo tutti molto felici della vittoria dei Måneskin all’Eurovision, oltre alla conferma e l’orgoglio della musica italiana in Europa questa vittoria apre uno scenario davvero interessante per la nostra città. Infatti da regolamento del concorso musicale il paese che vince dovrà ospitare l’edizione dell’anno dopo.

Si legge sui canali ufficiali dell’Eurovision: “La head of delegation Simona Martorelli annuncia che verrà aperto un bando per ospitare l’evento del 2022, con tutte le città che potranno mandare la loro candidatura”

Si apre uno scenario che può portare lavoro e prestigio su Reggio Emilia, parliamo di un evento musicale seguito da centinaia di milioni di persone in tutta Europa e che proporne diverse giornate riprese dalle televisioni europee e mondiali.

Da qui la proposta: candidiamo Reggio Emilia per ospitare l’Eurovision
Abbiamo una arena campovolo che può ospitare il festival, collegamenti autostradali e ferroviari ad alta percorrenza, tre aeroporti (Parma, Verona e Bologna) a poca distanza. La ricaduta economica per la città sarà importante, migliaia di persone arriveranno per più giorni e settimane sul territorio creando indotto per il turismo e le aziende locali.

Ha le idee chiare il consigliere comunale Dario De Lucia, per anni responsabile dell’arena concerti di Festareggio 2011-2014 quando si chiamava “Arena Concerti Sputnik”, prima del fallimento della kermesse della Segreteria PD di Andrea Costa, e capofila del concorso musicale nazionale SputnikRock al quale hanno partecipato migliaia di band emergenti da tutta Italia.

Io e altri consiglieri presenteremo in Sala del Tricolore un documento ufficiale che chiede al Comune di Reggio Emilia, la candidatura deve essere presentata dall’ente pubblico locale, di candidarci per ospitare l’Eurovision Song Contest 2022.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu