Reggio, torna la festa di San Prospero

festa_san_prospero

Con un’ordinanza sindacale, valida per la giornata di mercoledì 24 novembre 2021, festa del patrono di Reggio Emilia, san Prospero, sono state adottate misure di prevenzione e contenimento della pandemia da Covid-19 nelle aree che ospitano iniziative a carattere mercatale e altre disposizioni di tutela della convivenza civile, del decoro urbano e della sicurezza con divieto di consumo in aree pubbliche e di vendita per asporto di bevande per asporto, in contenitori di vetro, nel centro storico della città.

PREVENZIONE COVID-19 – Nelle aree comprese tra corso Garibaldi, piazza Prampolini, piazza Martiri del 7 luglio, piazza della Vittoria, piazza Fontanesi, via San Carlo, piazza San Prospero, tratto di via Emilia Santo Stefano tra piazza Gioberti e piazza Duca d’Aosta-porta Santo Stefano, via Roma, via Emilia San Pietro nel tratto tra via Roma e via Campo Samarotto sono in vigore le seguenti disposizioni ‘anti-Covid’:

obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche all’aperto (ad eccezione delle persone che, in base alle disposizioni vigenti, non siano soggette al distanziamento interpersonale);

divieto di vendita di capi di abbigliamento e calzature usate, in quanto l’igienizzazione necessaria per la vendita non consente, in queste circostanze, una verifica puntuale della corretta procedura prevista dalle norme in materia di sanificazione;

obbligo di creare e mantenere un percorso di entrata ed uscita al banco/posteggio di vendita, al fine di evitare assembramenti di persone davanti ai banchi, garantire un accesso ordinato e assicurare il mantenimento di distanza fra gli utenti;

rispetto dell’orario di vendita dalle ore 8 alle ore 20;

obbligo di possesso della Certificazione verde Covid-19 nelle aree ricomprese tra corso Garibaldi (ad esclusione dei marciapiedi), piazza Prampolini, piazza Martiri del 7 luglio, piazza della Vittoria, piazza Fontanesi, via San Carlo, piazza San Prospero, tratto di via Emilia Santo Stefano da piazza Gioberti in direzione di piazza Duca d’Aosta, via Roma, via Emilia San Pietro (tratto da via Roma a via Campo Samarotto).

STOP VETRO – Inoltre, nella giornata del 24 novembre dalle ore 6 alle 20, in tutto il centro storico (delimitato dai viali di circonvallazione) vigono:

il divieto di consumo di bevande di qualsiasi gradazione in contenitori di vetro nelle aree pubbliche e soggette ad uso pubblico;

il divieto di vendita per asporto di bevande di qualunque gradazione in contenitori di vetro per tutti gli esercizi.

Il programma della giornata. Dopo lo stop del 2020 imposto da una pandemia ancora molto aggressiva, torna quest’anno – mercoledì 24 novembre – la festa di San Prospero, con un programma vicino agli standard consueti e arricchito da novità storico-culturali assolute, come le visite guidate alla Torre campanaria cinquecentesca e al Tesoro della Basilica.

L’appuntamento tradizionale più amato dell’autunno a Reggio Emilia, che si realizza grazie a un’organizzazione complessa dettata dalle norme di prevenzione anti-Covid, accendrà le vie e le piazze del centro storico, con il mercato a cielo aperto e le opere di artigianato, le proposte culturali, le attività promosse dalle associazioni benefiche, accanto alle celebrazioni liturgiche, a cominciare dalla messa solenne nella Basilica del patrono, presieduta dal vescovo Massimo Camisasca.

La giornata del 24 novembre si aprirà alle ore 10 con il concerto di campane a cura dell’associazione Campanari reggiani. La messa solenne, celebrata nella Basilica di San Prospero e presieduta dal vescovo di Reggio Emilia–Guastalla, Massimo Camisasca, si terrà alle 11, alle presenza del sindaco Luca Vecchi e delle altre autorità cittadine, militari e del gonfalone della città.

IL MERCATO – Quest’anno l’offerta commerciale tornerà ad essere ampia e variegata, con l’allestimento di circa 200 banchi vendita fra le vie e le piazze del centro storico.

Anche le Associazioni di via si occuperanno dell’animazione della città: grazie all’impegno dell’Ati Santo Stefano 2.0 sarà organizzato il mercato su via Emilia Santo Stefano, mentre l’Ati Viaromaviva si estenderà da via Roma a Via Emilia San Pietro.

In piazza Martiri del 7 Luglio e piazza della Vittoria sotto il porticato dell’Isolato San Rocco saranno presenti i banchetti del Circolo degli Artisti, che proporranno le opere dell’ingegno.

LE INIZIATIVE DELLA GIORNATA – Le iniziative di beneficenza avranno ampio spazio in piazza Fontanesi, per sensibilizzare la cittadinanza sugli impegni e i progetti in favore di realtà sociali, scuole, parrocchie e associazioni di volontariato.

La Biblioteca Panizzi rimarrà aperta al pubblico dalle 10 alle 13 e, per i più piccoli, nella Sezione ragazzi verranno organizzate le letture “Un autunno pieno di libri”, a cura dei volontari Nati per Leggere e Nati per la Musica. L’incontro è dedicato a bambine e bambini dai 3 anni e la prenotazione è obbligatoria.

Nel pomeriggio, dalle 14 alle 17, saranno previste le visite guidate alla Cappella del Tesoro e alla Torre di San Prospero, completamente restaurata e inaugurata il 24 novembre dello scorso anno. Accompagneranno i visitatori i volontari dell’associazione Città di Reggio.

Le Pro Loco dell’Appennino reggiano torneranno in piazza San Prospero per offrire a tutti i prodotti tradizionali dell’autunno: ci saranno caldarroste, miele, vin brulè, castagnaccio, nocciole, funghi, tortellini di castagne e tutte le altre gustose specialità stagionali.

In serata, presso la Casa delle Storie di via Beretti, si terrà lo spettacolo “Aršân”, organizzato dal Teatro dell’Orsa e ispirato al libro “Aršân – Testi Quedri / Square Heads” di Luciano Pantaleoni.

NORME ANTI-COVID – Come per gli altri eventi organizzati quest’anno, anche la festa di San Prospero sarà sottoposta alle limitazioni e alle prescrizioni previste per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso. Nell’area interessata, i banchi e gli stand saranno collocati in modo da consentire il corretto distanziamento di sicurezza e il rispetto delle disposizioni anti-Covid.

Per accedere alle aree in cui saranno previsti banchi e attività, sarà necessario possedere la certificazione verde Covid-19 e sarà attivo l’obbligo della mascherina. Le forze dell’ordine, come da normativa vigente, effettueranno controlli a campione all’interno dell’area.

Coadiuveranno il lavoro delle forze dell’ordine 35 volontari della protezione civile, oltre a 10 operatori che presidieranno alcuni accessi.

Con un’apposita ordinanza, è previsto il divieto di vendita di abbigliamento e calzature usate.

MASCHERINA OBBLIGATORIA: LE AREE INTERESSATE – Nella giornata del 24 novembre, per tutto il giorno (orario 0-24), sarà obbligatorio indossare la mascherina a protezione delle vie respiratorie per tutti coloro che si trovano a transitare e/o sostare, a piedi o in bicicletta, nelle seguenti zone del Centro Storico, ove si svolgono le attività legate alla festa del patrono: via Emilia Santo Stefano; piazza Gioberti; corso Garibaldi; piazza Roversi; piazza della Vittoria; piazza Martiri del 7 Luglio; piazza Fontanesi; via San Carlo; piazza Prampolini; piazza San Prospero; via Roma, via Emilia San Pietro.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu