Reggio. Inaugurato il Giardino Jessica Filianti, vittima di femminicidio a 17 anni

RED_3317

Domenica 23 maggio 2021, alle ore 11, a Reggio Emilia, presso il ‘Parco Giacomo Matteotti – Parco del Mirabello’, tra via Matteotti e via Terrachini, si è svolta la cerimonia di intitolazione del ‘Giardino Jessica Filianti, vittima di femminicidio’, in ricordo della studentessa diciassettenne uccisa dall’ex fidanzato il 14 marzo 1996.
Presenti il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi e l’assessore Lanfranco De Franco, la madre di Jessica Filianti, Giuliana Reggio, e il fratello Fabiano Filianti.


Predsente anche l’attrice Patrizia Garofalo, protagonista di letture sul tema della violenza contro le donne, con accompagnamento musicale di Agatha Bocedi all’arpa.

L’area su cui sorge il Giardino Jessica Filianti è situata tra via Giacomo Matteotti, via Pier Giacinto Terrachini e via Carlo Zucchi, all’interno del parco Matteotti, a poca distanza dal luogo in cui fu uccisa la ragazza.

La decisione di dedicare il giardino alla memoria di Jessica Filianti fa seguito all’approvazione da parte del Consiglio comunale, nel febbraio 2019, di una mozione in merito all’intitolazione di una via o piazza alla giovane e a tutte le vittime di femminicidio. La richiesta era poi passata all’analisi della Commissione Toponomastica che, lo scorso 27 ottobre 2020, ha infine espresso parere favorevole relativamente alla richiesta, proponendo di inserire nella denominazione del giardino la dicitura “vittima di femminicidio”.

Il Comune di Reggio Emilia insieme al Tavolo interistituzionale per il contrasto alla violenza maschile contro le donne nel 2018 aveva già dedicato alla memoria di Jessica Filianti una targa commemorativa in via Buozzi (angolo via Terrachini), luogo dove avvenne il femminicidio, su cui sono state impresse le parole: “Non c’è nulla in questa morte che ricordi amore”. Nel corso della cerimonia di sabato, proprio nei pressi della targa commemorativa sarà deposto un mazzo di fiori su una panchina dipinta di rosso in memoria di tutte le vittime di femminicidio.

L’intitolazione dell’area verde, così come l’apposizione della targa commemorativa, si inseriscono nell’ambito dell’impegno ormai ventennale del Comune di Reggio Emilia sul tema della prevenzione e del contrasto alla violenza maschile contro le donne, un impegno che da più di 10 anni ha permesso di dare vita al Tavolo interistituzionale per il contrasto alla violenza maschile contro le donne e di promuovere numerose attività di sensibilizzazione ed educazione in materia di differenza di genere e diritti.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu