Reggio. Donna travolta sulle strisce in via Gorizia, si stringe il cerchio attorno all’auto pirata

Coronavirus ambulanza

Procedono le indagini della Polizia locale di Reggio Emilia per individuare il conducente dell’auto, che nella serata di domenica 22 novembre, in via Gorizia, ha investito e ferito gravemente una donna di 43 anni, che stava attraversando la strada sulle strisce pedonali. L’automobilista si è poi allontanato senza prestare soccorso.

Un elemento importante per gli accertamenti sono alcuni frammenti dell’auto, rimasti sulla carreggiata dopo l’impatto e raccolti dagli agenti durante il rilievo del sinistro. Questi frammenti hanno consentito di determinarne con esattezza la marca, il modello e il colore del mezzo. Si tratta di una utilitaria di colore grigio prodotta più di un decennio fa.

Inoltre, sono state raccolte le dichiarazioni di alcuni testimoni, che stamattina si sono presentati spontaneamente negli uffici del Comando di via Brigata Reggio e gli agenti stanno vagliando le immagini di alcune telecamere presenti sul percorso, comprese quelle dedicate alla videosorveglianza stradale.

Chiara la dinamica dell’incidente: poco dopo le 20 di ieri, la vettura che viaggiava in direzione del centro storico ha investito la donna, mentre stava attraversando via Gorizia sulle strisce pedonali, provenendo dal parco Ottavi e diretta verso via Aleardi, laterale di via Gorizia. A causa dell’urto, la donna, cittadina di origine georgiana, è stata sbalzata a terra qualche metro più avanti, riportando diversi traumi. Per questo, è tuttora ricoverata presso il reparto di osservazione breve intensiva.

Il Comando della Polizia locale lavora per poter individuare al più presto mezzo e conducente e invita chiunque avesse notato un’utilitaria con quelle caratteristiche, con danni evidenti sulla parte destra del paraurti anteriore e probabilmente anche sul cofano, a contattare, anche in forma anonima, il numero 0522/4000.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu