Reggio. Consulte di quartiere: il voto è un flop, alle urne solo il 3,59%. Ma l’assessore si dice soddisfatto

consulte Reggio cartello pubblicitario

Si sono lunedì 5 dicembre alle 12 le votazioni per eleggere le nuove Consulte di quartiere di Reggio Emilia. La Commissione tecnica di garanzia si riunirà nel pomeriggio di mercoledì prossimo per l’esame e la validazione dei voti, quindi comunicherà gli esiti al sindaco e alla giunta che successivamente proclameranno gli eletti, fra i 245 candidati (età media 48.6 anni).

Di seguito alcuni dati su votanti e partecipazione al voto.

Nei diversi Ambiti – denominati con le lettere dalla dalla A alla H – in cui i quartieri e le frazioni sono stati ordinati e riuniti su base territoriale, i votanti sono stati complessivamente 5.251 (3,59% degli aventi diritto, che erano in totale 146.099: oltre ai maggiorenni, anche i 16 e 17enni e i residenti senza cittadinanza).

Per avere un parametro di raffronto, nella vicina Parma, città con 165.871 aventi diritto e già alla seconda esperienza di elezione delle Consulte nel 2018, votarono in 4.211 (pari al 2.54%); mentre a Modena la formazione delle Consulte non avviene con l’elezione diretta a suffragio universale.

“Siamo molti soddisfatti del risultato di partecipazione ottenuto dal voto per le nuove Consulte – commenta l’assessore a Partecipazione e Quartieri, Lanfranco de Franco – 5.251 persone che si attivano per votare i propri rappresentanti sono un bellissimo messaggio di fiducia verso questo nuovo progetto, come già lo sono stati i 245 candidati che si sono messi a disposizione nelle settimane scorse. Non era facile riattivare meccanismi di rappresentanza dei quartieri dopo ben 13 anni dalle ultime elezioni delle Circoscrizioni e senza possibilità di organizzare un’elezione ‘istituzionale’ con un traino comunicativo nazionale, ma l’esito ci conferma che c’era voglia e bisogno di ricostruire questi spazi di dialogo tra Amministrazione comunale e quartieri. È stato un momento di partecipazione importante per la nostra città, a cui ora daremo seguito con la scelta dei rappresentanti delle realtà territoriali e l’avvio dei lavori delle Consulte a inizio 2023”.

L’età media degli elettori reggiani è stata di 50.6 anni, leggermente inferiore all’età media degli aventi diritto complessivi (52.4 anni).

A livello di Ambito, l’adesione più alta è stata nell’ambito F, che racchiude i quartieri e le frazioni di Masone, Roncadella, Castellazzo, Marmirolo, Gavasseto, Sabbione, Bagno e Corticella: 5.04%; mentre quella più bassa nell’ambito E con Mirabello, Ospizio, San Maurizio, Villaggio Stranieri: 2,74%.

Per quanto riguarda i singoli quartieri, quello con la partecipazione maggiore è stato Gavasseto, nel quale ha votato il 9,56% degli elettori.

Hanno votato complessivamente 2.674 femmine con età media 51,9 anni e 2.577 maschi con età media 52,9 anni.

Da una prima analisi, emerge che la possibilità di votare online ha consentito a 353 persone di votare anche a orari non convenzionali, tra le 23 e le 8 del mattino, avvalendosi di una modalità più duttile e vicina ai tempi e orari della vita quotidiana delle persone.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu