Antonio Ligabue e la sua tormentata vicenda psichiatrica attraverso la cartella clinica

ligabue

30E’ risaputo che il pittore Antonio Ligabue venne ricoverato per tre volte all’ospedale psichiatrico San Lazzaro; negli anni, questa notizia ha suscitato interesse e curiosità, anche in ragione del fatto che la cartella non era consultabile a causa della normativa sulla protezione dei dati personali.
Il 6 novembre 2018 sono scaduti i 70 anni dalla sua terza ed ultima dimissione ed è ora dunque possibile consultare i dati a fini storici.

La Ausl di Reggio Emilia intende presentare le modalità di consultazione della cartella e per l’occasione fornire una lettura del testo con interventi di esperti che hanno studiato i diversi ambiti della vita e dell’opera di Antonio Ligabue, grazie alla collaborazione della Fondazione Palazzo Magnani, Comune di Gualtieri, Centro di storia della psichiatria e Fondazione Ligabue.

L’evento, dal titolo “Il caso Ligabue: pittore, paziente, uomo”si articola su due giornate.
La prima si terrà il 2 dicembre alle ore 16.30 presso Palazzo Magnani, la sede espositiva che accoglie la mostra “Jean Dubuffet, L’arte in gioco” fino al 3 marzo 2019. In un momento in cui in città si puntano i riflettori sull’art brut, verrà ricordata l’attività del San Lazzaro e la straordinaria ricchezza del patrimonio grafico di “artisti irregolari” – come ad esempio Ligabue – che vi sono conservati.
La seconda giornata si terrà a Gualtieri, patria adottiva di Ligabue e sede della Fondazione Ligabue, il 9 dicembre alle ore 10 e sarà incentrata sulla figura, artistica ma soprattutto umana, di Antonio Ligabue, con una lettura approfondita di quanto può emergere dalla sua cartella clinica.

A seguire i dettagli delle due giornate.

Domenica 2 dicembre – ore 16.30

Sala Conferenze A. Gualdi, Palazzo Magnani – Corso Garibaldi, 31, secondo piano, Reggio Emilia

Antonio Ligabue e gli artisti del Profondo. L’arte del San Lazzaro

Introducono

Davide Zanichelli, presidente della Fondazione Palazzo Magnani

Gaddomaria Grassi, presidente del Centro di Storia della Psichiatria

Marcello Stecco, Assessore alla cultura Comune di Gualtieri

Intervengono

Giorgio Bedoni, psichiatra e docente dell’Accademia di Brera

Chiara Bombardieri, responsabile dell’archivio dell’ex ospedale psichiatrico San Lazzaro

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

A seguire visita guidata con Giorgio Bedoni alla mostra “Jean Dubuffet. L’arte in gioco”

15 euro, è necessaria la prenotazione, massimo 25 posti disponibili

Domenica 9 dicembre ore 10.00

Palazzo Bentivoglio – piazza Bentivoglio 32, Gualtieri

Antonio Ligabue: pittore, paziente, uomo. Lettura della cartella clinica a 70 anni dalla sua dimissione

Introducono:

Davide Zanichelli, presidente della Fondazione Palazzo Magnani

Marcello Stecco, assessore alla cultura Comune di Gualtieri

Intervengono:

Marzio Dall’Acqua, storico dell’arte e della psichiatria

Gaddomaria Grassi, psichiatra, presidente del Centro di Storia della Psichiatria

Sergio Negri, presidente del comitato scientifico della Fondazione “Museo Antonio Ligabue”

Con lettura dei brani della cartella

Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili

A seguire visita alla collezione permanente del Museo Ligabue.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu