Passante, “il governo non ci ha risposto”

passante_bologna

Il governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini torna all’attacco del governo dopo la decisione del ministero delle Infrastrutture di modificare il progetto di Passante di Bologna. In particolare Bonaccini spiega di non avere ancora ricevuto una rispota dopo la lettera inviata dalla Regione l’11 dicembre scorso.

“Non abbiamo ancora ricevuto risposta, ma io spero che arrivi presto. Perché deve essere molto chiaro che se non si allarga il nodo di Bologna ci sarà un danno anche per il turismo, in particolare sulla costa. Se non si allarga l’autostrada non parlino neanche più di Passante, perché dopo non passa più nessuno davvero”.

Queste le parole del governatore che poi affonda sulla Lega che ha scelto di rimanere defilata nel braccio di ferro con il ministro Danilo Toninelli sul Passante.

“Sono veramente stupito, perché qui il problema non è più nemmeno solo il furore ideologico del Movimento 5 stelle”, sottolinea Bonaccini. “In questa regione la Lega ha una responsabilita’ esattamente coincidente. Perché è contro il Passante di Bologna e nel modenese e’ sempre stata contro la Cispadana autostradale”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu