Nel weekend a Reggio sei conducenti nei guai per guida in stato d’ebbrezza e possesso di sostanze stupefacenti

carabinieri truffa patente

Quello di sabato 11 e domenica 12 dicembre è stato un altro weekend di controlli sulle strade reggiane, con i carabinieri della compagnia di Reggio all’opera per garantire più sicurezza: il bilancio finale è di una patente ritirata per guida in stato di ebbrezza e di cinque persone trovate in possesso di sostanze stupefacenti per uso personale non terapeutico.

I militari hanno esaminato complessivamente 133 persone e 116 tra automezzi, ciclomotori e motocicli grazie a posti di blocco e di controllo posizionati sulle strade a maggior afflusso di traffico. In questo modo hanno sorpreso un ragazzo modenese di 28 anni che si era messo al volante dopo aver bevuto eccessivamente: fermato e sottoposto al test dell’etilometro, il giovane è risultato avere un tasso alcolemico di 1.5 g/l, ben oltre i limiti di legge. I carabinieri gli hanno ritirato la patente e lo hanno denunciato per guida in stato d’ebbrezza.

Altri cinque giovani (un diciannovenne di Correggio, un ventenne di Montecchio Emilia, un ventunenne di Parma e due ventiduenni di Gattatico) sono stati invece trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti (tra hashish, marjuana e cocaina). Trattandosi in tutti questi casi di detenzione per uso personale non terapeutico, i cinque conducenti sono stati segnalati alla prefettura di Reggio, che sulla scorta del rapporto stilato dai carabinieri potrà ritirare – per la successiva sospensione – i rispettivi documenti di guida e di espatrio: fino a due mesi per i quattro automobilisti sorpresi con droghe leggere, fino a quattro mesi per il giovane trovato in possesso di cocaina.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu