Modena. Ubriaco e in giro senza motivo durante il coprifuoco, si schianta con l’auto: denunciato

polizia locale municipale Modena etilometro e alcoltest

Verso mezzanotte tra sabato 20 e domenica 21 febbraio la polizia locale di Modena è intervenuta in prossimità dell’incrocio tra strada tre Olmi e stradello Luigini per un incidente che ha coinvolto una persona di 40 anni, originaria della Svizzera ma residente a Modena: l’uomo, dopo aver perso il controllo della sua auto, si è schiantato contro il cordolo in cemento che separa la carreggiata dal percorso ciclopedonale che corre di fianco alla strada.

Il conducente, rimasto illeso nello schianto, è stato sottoposto al test dell’etilometro ed è risultato essersi messo alla guida con un tasso alcolico pari a circa 2,3 grammi per litro, oltre il quadruplo di quello consentito dalla legge (il limite è 0,5 grammi per litro); il 40enne, inoltre, era uscito di casa dopo le 22 senza un giustificato motivo, violando così il “coprifuoco” previsto dai Dpcm.

Per questo motivo l’uomo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza (con contestuale ritiro della patente) ed è stato multato per la violazione delle norme anti-Covid con una sanzione amministrativa da 400 euro. L’auto, una Fiat Punto risultata di proprietà di un’altra persona, non è stata sequestrata.

Sarà ora il giudice a stabilire in quale misura applicare la sanzione penale a carico dell’automobilista (l’ammenda prevista varia da 1.500 a 6.000 euro) e le eventuali sanzioni accessorie, la detrazione dei punti dalla patente e la durata della sospensione del documento di guida (da uno a due anni). L’ammenda potrà inoltre essere aumentata da un terzo alla metà, in quanto il reato contestato è stato commesso nelle ore notturne.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu