Leonardo cuoco di un’osteria vegetariana nel nuovo libro di Grasselli

In che modo lo spirito influenza la materia?

Leonardo da Vinci il vegetariano… e il segreto dell’eterna giovinezza.

Martedì 22 novembre 2022

presso Teatro FUIS – Federazione Unitaria Italiana Scrittori

il Professor Natale Rossi, presidente Fuis

presenta

Pier Francesco Grasselli

Le Chiavi del Sapere. Come lo spirito influenza la materia (Macro)

e Leonardo cuoco (Edizioni Om)

introducono

Guglielmo Giovanelli Marconi e Massimiliano Kornmüller

Martedì 22 novembre, alle ore 18.30, nella suggestiva location del Teatro FUIS (Lungotevere dei Mellini, 33, Roma) con le scenografie di Massimiliano Kornmüller, Pier Francesco Grasselli presenta Le Chiavi del Sapere. Come lo spirito influenza la materia (Gruppo Macro) e Leonardo cuoco (Edizioni Om). L’evento è in collaborazione con la Libreria Editrice ASEQ e con la Federazione Unitaria Italiana Scrittori. Introducono il Prof. Natale Rossi, presidente Fuis, Guglielmo Giovanelli Marconi e Massimiliano Kornmüller.

Le Chiavi del Sapere. Come lo spirito influenza la materia

(Gruppo Macro)

Ponendo che il mondo fisico derivi dal mondo metafisico allo stesso modo in cui il ghiaccio deriva dall’acqua, come affermano i maestri spirituali di ogni tempo, esiste un principio in grado di spiegare le contraddizioni della fisiognomia, i successi e i fallimenti della medicina psicosomatica, i rapporti che legano il mondo fisico a quello metafisico?

La risposta è sì.

È il principio della Rispondenza della materia allo spirito e lo possiamo formulare così:
Lo spirito influenza la materia con una forza che è inversamente proporzionale alla densità della materia stessa.

Questo principio, inerente alla densità della materia e ai suoi tempi di reazione agli stimoli emanati dallo spirito, è la chiave di volta per una comprensione profonda dei rapporti fra fisica e metafisica.

Scoperto e analizzato dall’autore in tutte le sue sfaccettature, esso rivoluzionerà la nostra comprensione globale della realtà, delle dinamiche che regolano la generazione e il mantenimento delle forme in questo universo.

«Il principio della Rispondenza della materia allo spirito ha implicazioni importanti nella comprensione dei meccanismi che regolano la formazione e il mantenimento del corpo fisico, nella sua estetica e nella sua fisiologia, nonché l’esperienza in senso lato, gli eventi che accadono in quello che, un po’ a torto e un po’ a ragione, viene chiamato il «mondo esteriore». La fisica ha infatti la propria radice nella metafisica. Finora molti meccanismi non sono stati compresi e ciò per il semplice fatto che la scienza esclude dal proprio ambito quella parte spirituale della realtà che si sottrae all’esperimento in quanto è astratta e qualitativa e che tuttavia rappresenta il fondamento metafisico di quella parte della realtà che possiamo vedere e toccare.»

«Se il mondo fisico viene percepito come qualcosa di indipendente dal soggetto, è solamente a causa dell’inerzia e dell’apparente staticità delle sue forme, caratteristiche che ha assunto in conseguenza dell’elevato grado di densità della materia di cui è costituito.»

«Se il mondo materiale deriva dal mondo spirituale (psichico e archetipico) come il ghiaccio deriva dall’acqua (giacché la materia è una cristallizzazione dello spirito), le forme materiali del corpo dell’essere umano (fisiologia e fisionomia) e del mondo che lo circonda non possono che corrispondere al nostro essere spirituale (archetipico e psichico) e al nostro “mondo interiore”.»

«Lo spirito altera costantemente la materia, ma la materia oppone allo spirito una forza che è direttamente proporzionale alla sua densità e che si manifesta come inerzia, come ottusità, come lentezza della materia nell’assecondare lo spirito.»

Le Chiavi del Sapere è anche una sintesi della metafisica di varie culture e degli insegnamenti di moltissimi maestri spirituali, un trattato illuminante che fa luce su molti enigmi ancora insoluti dell’esoterismo. Scritto in modo semplice e spiritoso, il volume è arricchito dalle ironiche illustrazioni di Riccardo Passoli.

Booktrailer (primo capitolo): https://www.youtube.com/watch?v=o33SZq6d1Ws

Leonardo cuoco (Edizioni Om)

Tra le lodi e le critiche alla serie televisiva su Leonardo, nella primavera del 2021, tra le restrizioni dovute alla pandemia, usciva, per i tipi delle Edizioni Om, “Leonardo cuoco”, romanzo filosofico e iniziatico, illustrato in maniera scanzonata e divertente dal piacentino Riccardo Passoli, con protagonista un giovane Leonardo da Vinci intento ad aprire un’osteria vegetariana prima a Firenze e poi a Milano, sotto l’egida di Ludovico il Moro.

Nel romanzo, insieme a questa inedita e spassosa versione di Leonardo, per l’occasione vegetariano e animalista, nonché “iniziato ai misteri”, compaiono vari personaggi illustri come Pico della Mirandola, Marsilio Ficino, Lorenzo il Magnifico, Savonarola, Ludovico il Moro e persino Paracelso, Cornelio Agrippa e Raimondo Lullo (in virtù di un incantesimo). In una serie di conversazioni di Leonardo con questi interlocutori sono affrontati argomenti come il vegetarianismo, il crudismo, la medicina psicosomatica, la fisiognomica, la magia, l’alchimia e… il segreto dell’eterna giovinezza!

Presentazione su YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=k2d3K8YYb4k

Pier Francesco Grasselli

Scrittore, poeta, saggista e studioso di esoterismo, Pier Francesco Grasselli è l’autore della scandalosa trilogia «maledetta» composta dai romanzi “L’ultimo Cuba Libre” (Mursia, 2006), “All’inferno ci vado in Porsche” (Mursia, 2007) e “Vivere da morire” (Mursia 2010), dei romanzi “Ho scaricato Miss Italia”(Mursia, 2008), “Fanculo amore” (Mursia 2009), “I Maschilisti” (Mursia 2022), “Tromba Daria” e “Le nuove avventure di Sinbad il marinaio” (Independently published, 2019, 2020), delle raccolte di poesie “Sempre meglio che lavorare – Donne, solitudini e cocktail (Poesie 1998-2018)” (Thedotcompany Editore, 2018) e “Poesie d’amore a una stronza” (Edizioni Il Foglio, 2022), dell’opera illustrata, in cinque volumi, “La Ricerca di Sé stessi” e della raccolta di racconti esoterici “Uno scrittore all’inferno… e altre avventure di Raimondo Spallanzani” (Independently published, 2019), dei romanzi illustrati “Don Giovanni all’inferno” e “Le nuove avventure di don Giovanni” (Porto Seguro Editore, 2021), del romanzo iniziatico “Leonardo cuoco” (Edizioni OM, 2021), del romanzo fantastico “La musa” (Edizioni Pendragon 2021) e del saggio “Le Chiavi del Sapere. Come lo spirito plasma la materia” (Gruppo Macro, 2022). Segnalate dalla critica come «Romanzi cattivi» (Panorama) e «Ritratto di una generazione» (Libero), le prime opere di Pier Francesco Grasselli si sono imposte per l’originalità dello stile narrativo e la durezza delle vicende che raccontano.

Website: www.pierfrancescograsselli.com

Canale Youtube:

https://www.youtube.com/channel/UCYiiGsXM7hnazXzC2d-m3_Q

Guglielmo Giovanelli Marconi

Direttore e docente di Scienze Umanistiche all’Università popolare MEIER, il principe Guglielmo Giovanelli Marconi si è laureato nel 1995 in Economia e Commercio presso l’università La Sapienza. È stato autore del programma tv “Il cenacolo delle vie della Tradizione”, ha collaborato con riviste di Storia (come Le vie della Tradizione e Hera) e dal 2019 ed è Presidente della sezione Lazio dell’Istituto Italiano dei Castelli.

Massimiliano Kornmüller

Avvocato, saggista e pittore, Massimiliano Kornmüller pubblica nel 1984, con lo pseudonimo di Titiro Boemo, il volume di rime giocose “Leporeambi, Crepuscolaria et Arcadicherie”, che gli vale un articolo di Gianpaolo Dossena sulla rubrica Tuttolibri de “La Stampa”. Nel 1985 inizia la collaborazione come redattore alla rivista di cultura e letteratura “L’Opera al Rosso” della Casa Editrice Marietti di Genova. Nel 1987 esce, per i tipi di Giuseppe Graziano (Torino) da lui curata e tradotta, un’antologia del “De Re Coquinaria” di Marco Gavio Apicio. Nel 1993 esce, da lui curata e tradotta, la prima edizione moderna dell’Antico Calendario Romano di Dionisius Petavius, edito da Semar Editore in Roma. Nel 1994 è direttore della collana Parthenai della Casa Editrice Ligea di Torino: in tale veste cura la prima edizione moderna delle seguenti opere del cinque e seicento: “I venti humori, ovvero cervelli delle donne”, “Le tremendissime et arcistupende prove del grandissimo gigante Sgarmigliato” e “Il lamento dei poveretti i quali stanno a pigione” di Giulio Cesare Croce; “Le Bizzarie accademiche” di Gian Francesco Loredano. Inoltre traduce e cura per la medesima collana: “Lo Encomio del fumo e della polvere di Marco Cornelio Frontone”; Gli epigrammi amorosi di Paolo Silenziario; Il “Testamentum Porcelli” di Anonimo. Nel 2005 ha pubblicato presso Semar Editore di Roma “Minimi. Poeti latini minori”, da lui curati e tradotti, che gli è valso una recensione nella rivista l’Indice dei libri del mese. Nel 2006, presso la Casa Editrice Irradiazioni di Roma, pubblica “Etrusca Disciplina, manuale teorico e pratico di divinazione etrusca”, recensito in più riviste esoteriche tra cui Il Magus di Viareggio a cura di Pier Luca Pierini, e La Cittadella di Roma. Seguono “Magica Incantamenta, manuale teorico-pratico di magia romana” e “Iniziazione alla divinazione etrusca” (Edizioni Mediterranee), “L’oracolo di Alessandro Magno, il metodo divinatorio del mago Astrampsico” (Hermes) e “Scherzi in rima” (Bertoni).

Libreria ASEQ

La libreria ASEQ, in via dei Sediari 10, nelle adiacenze di piazza Navona, è specializzata in esoterismo, filosofie orientali, magia, storia delle religioni, yoga, massoneria, antiche civiltà e molto altro ancora. Il suo catalogo completo comprende più di 30.000 titoli, moltissimi dei quali rari e in copia unica. ASEQ è anche casa editrice di libri che spaziano dalla storia al vicino ed estremo oriente, dalla spiritualità al misticismo, con centinaia di titoli già pubblicati in diciannove collane e un catalogo sempre in aggiornamento.

Info: https://www.aseq.it/

 

FUIS

La FUIS, Federazione Unitaria Italiana Scrittori, è l’organizzazione di categoria degli scrittori italiani che li rappresenta, ne tutela gli interessi ed agisce per la salvaguardia del diritto d’autore.

Sede: Via Lungotevere De’ Mellini 33/A 00193, Roma

Email: info@fuis.it

Sito web: https://www.fuis.it/



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu