Bonvicini: stop abbattimenti in viale Umberto

collage

L’assessore all’Ambiente del Comune di Reggio Emilia Carlotta Bonvicini ferma l’abbattimento degli alberi in viale Umberto I: “La sostituzione con nuovi tigli, può essere a mio avviso ulteriormente analizzata”.

Scrive in una nota l’assessore: “Proseguire il confronto in atto su viale Umberto I, per ascoltare i cittadini che, preoccupati, si rivolgono all’Assessorato chiedendo informazioni sul futuro delle nostre piante. E’ un dovere cui non desideriamo sottrarci.

Riteniamo quindi necessaria e proficua una ulteriore fase di analisi sulle alberature del viale, all’interno dell’importante e ambizioso progetto, che condivido, del “Ducato Estense”, il cui cantiere, va detto, non è comunque previsto prima del 2020.

 

Tra i punti di forza di Reggio Emilia, vi è senz’altro la partecipazione, sempre alla base dei processi di cambiamento che la coinvolgono. Tra queste profonde trasformazioni, la gestione del verde rappresenta oggi, per la crescente sensibilità dei cittadini e per il ricco patrimonio arboreo che la nostra città può vantare, un tema di grande rilevanza e che tocca tutta la cittadinanza.

E’ pertanto giusto che il Comune continui su questa strada, anche sul progetto della Passeggiata Settecentesca, come è altrettanto doveroso prendere decisioni progettuali chiare e virtuose per il futuro del verde pubblico cittadino.

Per questo la valorizzazione paesaggistica della Passeggiata che passa, secondo il progetto originario, attraverso l’abbattimento di numerosi esemplari presenti nei diversi filari e la sostituzione con nuovi tigli, può essere a mio avviso ulteriormente analizzata.

Per farlo ritengo sia necessario istituire un nuovo tavolo di lavoro costituito dai progettisti e dagli agronomi che hanno lavorato al progetto, il Comune ed il Consorzio Fitosanitario, che potrà esprimere un parere formale sugli abbattimenti previsti.

Valuterò inoltre la possibilità di convocare nuovamente anche la Consulta Verde, che si era già espressa in modo formale e positivo sul progetto durante l’iter approvativo.

A valle di questo approfondimento analitico, ci sarà tutto il tempo per proseguire nel percorso partecipativo (già iniziato l’anno scorso) con il coinvolgimento diretto dei portatori di interesse e una camminata collettiva per segnare insieme alla cittadinanza gli alberi oggetto di intervento.

Sarà un’occasione per parlare di verde urbano e per fare informazione e cultura rispetto al mondo vegetale in città, alla sua cura e alla sua manutenzione”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu