In Regione Emilia-Romagna misure anti-Covid più rigorose dopo i casi di positività tra consiglieri e dipendenti

Emma Petitti ER

La recente scoperta di alcuni casi di positività al Covid-19 tra i dipendenti dell’assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna e tra i consiglieri regionali ha costretto la presidente del parlamentino regionale Emma Petitti a intervenire per rafforzare le misure anti-coronavirus in vigore, allo scopo di garantire la regolarità dei lavori della stessa assemblea legislativa, chiamata nei prossimi giorni a discutere e votare il bilancio della Regione e approvare il Prit (il Piano regionale integrato dei trasporti) e il Piano per la mobilità sostenibile.

“Ho ritenuto prioritario adottare alcune misure precauzionali al fine di convocare l’aula in massima sicurezza”, ha detto la presidente Petitti. In particolare è stata prevista la riduzione a 25 del numero massimo di persone presenti contemporaneamente in aula, mentre gli altri consiglieri e le altre consigliere si dovranno collegare da remoto. Continueranno, inoltre, a essere valide tutte le altre norme relative al distanziamento interpersonale e all’uso della mascherina, “che dovrà essere indossata in tutti i locali e gli uffici dell’assemblea”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu