Guastalla. Inaugura la ‘rotonda ritrovata’ per la giornata dei diritti umani

rotonda_guastalla

Venerdì 10 dicembre alle ore 9,30 l’Amministrazione comunale di Guastalla e l’Istituto Comprensivo Ferrante Gonzaga celebrano la giornata mondiale dei diritti umani. I bambini dell’Istituto guastallese taglieranno il nastro della “rotonda ritrovata” con il Sindaco Camilla Verona, il vice Matteo Artoni e l’assessore Chiara Lanzoni.

Il progetto “Restaurotonda. Restauriamo i diritti”, realizzato insieme all’Amministrazione comunale, ha coinvolto i bambini delle tre classi IV della Scuola Primaria di Guastalla nei primi mesi dell’anno scolastico.

Obiettivo principale è stato promuovere la cittadinanza attiva favorendo il senso di responsabilità negli alunni, attraverso la cura di un elemento strutturale del territorio, in particolare della rotonda di viale Po che era stata realizzata nell’anno scolastico 2005-06 dai bambini della scuola primaria di Guastalla. Parallelamente, è stata occasione per conoscere e riflettere sull’importanza di avere dei diritti, sul significato di diritto e di dovere e conoscere alcuni diritti della Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia.

Il progetto ha previsto più uscite in loco per sopralluoghi, l’esecuzione di compiti di realtà per la progettazione e realizzazione del restauro, per la pulizia, il tinteggio dei sassi e la realizzazione delle tavole d’argilla ormai danneggiate.

La rotonda ha per lo più mantenuto le caratteristiche originali: sono stati dipinti i sassi con i colori originari, quelli dei sette colori dell’arcobaleno: simbolo di pace e accordo. Le sagome dei bambini al centro della rotonda, disposti per mano in cerchio, come in un girotondo, rappresentano i cinque continenti. Perciò i bambini li hanno ridipinti con i corrispettivi colori. Sulle sagome sono stati poi scritti cinque diritti dei bambini, scegliendoli fra i dieci originariamente riportati su mattonelle di argilla cotte nel forno della scuola.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu