Giallo su “Ritratto di Signora” di Gustav Klimt

klimt

Dopo anni di ipotesi e misteri potrebbe essere vicina una svolta nel caso del dipinto di Gustav Klimt ‘Ritratto di Signora’ rubato nel 1997 alla Galleria d’arte moderna Ricci Oddi di Piacenza. Durante i lavori di ripulitura di un’edera che copriva una parete esterna della stessa Galleria, si è scoperta un’intercapedine chiusa da uno sportello, all’interno della quale c’era un sacco, con dentro il quadro.

Una prima expertise, a quanto si apprende, avrebbe confermato che si tratta dell’opera rubata, una delle più ricercate al mondo. Sono in corso ulteriori analisi per certificarne l’autenticità.

“Se sarà confermata l’autenticità dalle analisi che verranno svolte nei prossimi giorni sarebbe un grandissimo risultato per questa città. Il fatto che l’opera sia stata trovata ottimamente conservata apre lo scenario a mille ipotesi”, commenta l’assessore alla Cultura del Comune di Piacenza Jonathan Papamarenghi.

Il furto, o presunto tale, del Ritratto di signora di Gustav Klimt, venne scoperto il 22 febbraio 1997. L’opera sparì in un uno dei tre giorni precedenti. La scoperta fu tardiva a causa di un trasloco di questa e altre nella vicina piazza Cavalli per una mostra su Klimt a Palazzo Gotico.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu